Articoli

13/12/2020 – Lorenzo Milesi, talento classe 2002 che quest’anno, fra gli Juniores, ha conquistato il campionato italiano a cronometro e il bronzo europeo nella stessa specialità, nel 2021 correrà con la maglia del Team Beltrami TSA – Tre Colli, squadra Continental emiliana che punta a far crescere giovani promettenti inserendoli, gradualmente, nel mondo del professionismo.

Milesi, bergamasco nato il 19 marzo 2002 a San Giovanni Bianco e residente a San Pellegrino Terme, nelle ultime due stagioni (fra gli Juniores) ha militato nella Ciclistica Trevigliese e quest’anno, pur in una stagione ridotta dalla pandemia, è stato capace di aggiudicarsi quattro gare (tutte a crono), fra cui quella tricolore a Orsago, nel Trevigiano (l’11 settembre), dopo che il 24 agosto era salito sul terzo gradino del podio continentale a Plouay, in Francia.

Un passista che si difende anche in salita, le cui caratteristiche sono ancora in buona parte da scoprire e che ha ampi margini di miglioramento, considerando che ha iniziato a correre in bicicletta solo nell’estate 2018, dopo un infortunio alla caviglia patito sul campo da calcio, lo sport che aveva praticato fino ad allora.

Sono contentissimo di essere al Team Beltrami TSA-Tre Colli, la realtà ideale nella quale crescere e migliorare – le parole di Milesi -. Ho notato, fin dal primo approccio, grande organizzazione e professionalità, con diversi specialisti a nostra disposizione. Che corridore sono? Diciamo abbastanza completo, soffro un po’ gli strappi, mentre digerisco meglio le salite lunghe e regolari. Ma credo proprio che saranno i prossimi anni a farmi capire fino in fondo le mie caratteristiche e gli aspetti su cui lavorare maggiormente”.

Lorenzo è uno dei giovani più promettenti del panorama italiano – spiega il team manager Stefano Chiari -, che abbiamo voluto fortemente. In poco tempo, da quando ha iniziato a correre in bicicletta, ha mostrato ottime doti e raggiunto quest’anno risultati molto importanti. Un ragazzo con ottimi margini di miglioramento, che puntiamo a far crescere con la giusta gradualità, permettendogli già da quest’anno di assaggiare il mondo delle gare professionistiche, senza ovviamente trascurare i più importanti appuntamenti per Under 23”.