Marco Grendene, vicentino di Malo classe 2000, è uno dei sette confermati tra le fila del Team Beltrami TSA – Tre Colli. Il 2021 quindi sarà per lui la seconda stagione nella squadra del team manager Stefano Chiari, forte quest’anno di 13 corridori.

Marco, com’è andato il tuo 2020?
“Non posso essere soddisfatto di quelle che sono state le mie prestazioni, lo dico senza tanti giri di parole. Non è stata la stagione che volevo fosse o che avevo quantomeno sperato. Mi è sempre mancato qualcosa e non sono riuscito ad ingranare la marcia giusta dopo la ripartenza in luglio. Ma negli ultimi due mesi penso di aver resettato bene testa e gambe e ora mi sto preparando per fare bene quest’anno”


Come hai vissuto il lockdown della scorsa primavera?
“Sicuramente è stato un periodo strano e difficile, come per tutti, più o meno. Credo che stare tre mesi lontano dalle corse mi abbia penalizzato. Le gare fatte a febbraio (Etolie de Besseges, Trofeo Laigueglia e San Geo, ndr) mi avevano dato emozioni e ottime sensazioni. Da quel buon inizio ho trovato la forza e le motivazioni per allenarmi duramente durante il lockdown e il periodo pre-ripartenza. Ma, a posteriori, dico che forse mi sono allenato fin troppo duramente”.  

Qual è stato il momento più bello della stagione?
“Difficile identificare il momento più bello, ogni corsa è stata una emozione a sé, ma scelgo due momenti. Il primo è stato sicuramente il Giro d’Italia U23: 8 tappe, compagni di squadra fantastici e uno staff favoloso. Sono stati 10 giorni intensi, ma molto piacevoli. Il secondo è stato il campionato italiano dei professionisti, che si è svolto a una ventina di chilometri da casa mia, sulle strade che percorro quasi tutti i giorni. Già essere alla partenza mi ha reso orgoglioso e fiero, ma quando siamo passati per la prima volta sulla salita della Rosina… Eccezionale! Un bagno di folla, urla, incitamenti di amici e un fiume di emozioni, che hanno prevalso sulla fatica e tutto il resto. Un calore e una festa così non l’avevo mai vista dal vivo in vita mia, forse solo in televisione, sulle salite storiche dei grandi giri o delle classiche”.

Com’è stato correre diverse gare con i professionisti?
“Assolutamente fantastico. A livello fisico è sicuramente più impegnativo di una gara under 23, ma ho imparato molto e ho acquisito maggior sicurezza sia in me stesso sia nell’affrontare la corsa”.

Come ti sei trovato nel Team?
“Sicuramente bene e per questo ringrazio tutti. Purtroppo, il covid e il lockdown non hanno permesso di legarci fra compagni quanto avremmo voluto o di costruire fin da subito un bel gruppo. Ma credo che ci siamo riusciti verso il finale di stagione e, anche per questo, siamo riusciti ad ottenere dei buonissimi risultati proprio nell’ultimo mese e mezzo. Per quanto riguarda lo staff, gli sponsor e il materiale, meglio di così non si può chiedere”.

Cosa ti aspetti dal 2021 e dove vorresti migliorare?
“Spero di ritrovare la gamba e il ritmo che l’anno scorso mi sono mancati, per cercare di giocarmi le corse che quest’anno ho visto sfuggire spesso troppo presto. Sono fiducioso, spero di non delude il Team e me stesso. Vorrei partire forte nella prima parte di stagione, perché purtroppo il caldo mi fa soffrire. Il sogno? Vincere una tappa al giro under23”.

30/12/2020 – È lo svizzero Nicolò De Lisi, classe 2001, l’ultimo innesto del Team Beltrami TSA – Tre Colli per il 2021, annata che vedrà la squadra Continental emiliana forte di 13 corridori.  
De Lisi, papà siciliano e mamma svizzera, è nato il 7 gennaio 2001 ad Acqui Terme, in Piemonte, ma si è trasferito a San Gallo all’età di tredici anni. Fin dalla categoria Allievi ha scelto di vestire la maglia della nazionale elvetica, della quale tuttora fa parte per quanto riguarda la pista (quest’anno ha anche vinto il campionato svizzero del km da fermo).
Nella stagione passata, la prima fra gli Under 23, correva nella D’Amico-UM Tools. Passista veloce, De Lisi sogna di diventare un “corridore da classiche. Nel 2021 mi focalizzerò ancor di più sulla strada – spiega – senza però trascurare la pista. Mi piacerebbe anche guadagnare una convocazione dalla nazionale svizzera della strada, ma diamo tempo al tempo. Ora sono entusiasta di essere approdato al Team Beltrami TSA – Tre Colli, una realtà organizzatissima, nella quale non manca nulla per provare ad esprimersi al meglio”.

Con lui abbiamo completato la squadra – spiega il team manager Stefano Chiari -. Ai sette confermati abbiamo aggiunto cinque ragazzi del primo anno di grande talento, tutti nel giro della nazionale italiana fra gli Juniores e, speriamo, anche nei prossimi anni. E poi Nicolò, che ha un potenziale non da poco e tanta voglia di crescere e farsi notare. Ci sono tutte le premesse per fare bene anche nel 2021, continuando il nostro progetto che punta alla valorizzazione dei giovani, i quali potranno misurarsi anche in gare con i professionisti”.

La squadra sarà in ritiro dal 16 al 24 gennaio al Lungomare Bike Hotel di Cesenatico, dove effettuerà il primo ritiro stagionale (covid permettendo) con tutti i suoi effettivi, agli ordini dei direttori sportivi Orlando Maini e Roberto Miodini.

La squadra 2021 del Team Beltrami TSA – Tre Colli:

Confermati: Federico Chiari (2001), Giosuè Crescioli (2001), Luca Cretti (2001), Matteo Freddi (2001), Marco Grendene (2000), Nicolò Parisini (2000), Thomas Pesenti (1999).

Nuovi: Lorenzo Balestra (2002), Nicolò De Lisi (2001), Davide De Pretto (2002), Lorenzo Milesi (2002), Lorenzo Peschi (2002), Andrea Piras (2002).

26/12/2020 – È il veneto Davide De Pretto, altro grande talento del giro Azzurro, il quinto e ultimo innesto classe 2002 del Team Beltrami TSA – Tre Colli per il 2021. Con lui sono 12 gli atleti al momento in squadra, che diventeranno 13 con l’annuncio, nei prossimi giorni, dell’ultimo atleta della rosa.

De Pretto, nato il 19 aprile 2002 a Thiene (Vicenza) e residente a Piovene Rocchette, sempre nel Vicentino, proviene dalla Borgo Molino Rinascita Ormelle e quest’anno ha ottenuto due vittorie di grande spessore su strada: la classifica finale del Giro del Friuli-Venezia-Giulia e il campionato regionale veneto. Finora si è diviso fra strada e ciclocross, disciplina nella quale ha vinto tre titoli italiani (due tra gli Allievi e uno, nel gennaio 2020, fra gli Junior), indossando sempre la maglia azzurra. Ma in Nazionale ha corso anche alcune gare su strada, come il Giro della Lunigiana e la Parigi-Roubaix 2019: “Vestire l’azzurro è sempre una bella emozione – spiega De Pretto -, che mi piacerebbe continuare a provare. D’ora in poi mi dedicherò principalmente alla strada: ho entusiasmo e motivazione, sento forte il supporto del Team Beltrami TSA – Tre Colli che ci sta seguendo molto da vicino e, in questo primo anno, punto a fare esperienza e imparare tanto. Se poi riuscirò già ad ottenere qualche buon risultato, ben venga”.

“Con De Pretto abbiamo chiuso il gruppo dei “primo anno” – spiega il team manager Stefano Chiari -, puntando su cinque dei migliori italiani della categoria Junior di quest’anno. Anche lui, come gli altri quattro, ha grandi potenzialità sulle quali stiamo già lavorando. Giovani di assoluto valore che da noi avranno l’opportunità di crescere gradualmente e, soprattutto, farlo anche attraverso esperienze in gare professionistiche”.

Classe 2002, ma già diplomato (con 100/100 al Liceo Classico), perché ha iniziato la scuola un anno prima. Ora Lorenzo Peschi, toscano di Massa, cerca la “maturità” anche nel ciclismo e lo farà con la maglia del Team Beltrami TSA – Tre Colli, che lo ha ingaggiato per la stagione 2021. È il quarto atleta proveniente dalla categoria Juniores ad entrare nel roster 2021 della squadra Continental emiliana.

Anche lui, come i già annunciati Milesi, Piras e Balestra, tra gli Junior era stabilmente nel giro della Nazionale, con la quale ha preso parte agli Europei su strada e a quelli su pista.
Nel 2020, con la maglia della Big Hunter – Beltrami TSA, ha vinto una gara (a Faenza) ed è salito altre tre volte sul podio. Un buon bottino, considerando che la stagione è stata particolarmente concentrata a causa della pandemia.

Un passista-veloce altro 1.72 per 61 kg, che ha tanta voglia di fare bene nella nuova categoria. Un ragazzo che, oltre al ciclismo, studia Ingegneria Meccanica all’Università di Pisa: “Al Team Beltrami TSA–Tre Colli ho trovato una grande accoglienza – le sue parole -, da parte di una società organizzata e strutturata, che tiene molto alla nostra crescita. I compagni più esperti saranno preziosi per noi debuttanti, avrò molto da imparare e non vedo l’ora di iniziare. Poter correre anche tra i professionisti è un grande stimolo”.

Di lui, il team manager Stefano Chiari dice: “Lorenzo è un altro ragazzo promettente, che abbiamo scelto nell’ottica del nostro progetto, mirato a valorizzare giovani di talento inserendoli gradualmente nel mondo del professionismo. Sono convinto che, proprio come gli altri, da noi troverà le condizioni giuste per crescere e mostrare il suo valore”.

Lorenzo Balestra, uno dei giovani più promettenti del panorama Juniores italiano nell’ultimo biennio, approda al Team Beltrami TSA – Tre Colli per il 2021.

Nato a Desenzano il 24 settembre 2002, ma residente a Soiano del Lago (sempre in provincia di Brescia) è un passista veloce che proviene dal Team Giorgi. Nell’ultima stagione s’è piazzato al quinto posto nella prova su strada agli Europei di Plouay, mentre nel 2019 aveva conquistato due vittorie.

“Sto già lavorando sodo – spiega Balestra perché vorrei partire col piede giusto e farmi trovare pronto all’appuntamento con la nuova categoria. Nell’ultimo biennio ho indossato con orgoglio la maglia Azzurra e vorrei continuare a farlo nei prossimi anni, perché significherebbe fare bene con il Team Beltrami TSA – Tre Colli, una realtà che mi ha subito colpito per la sua professionalità”.

Balestra è ragazzi indubbio talento – le parole del tm Stefano Chiari –, che da Junior ha fatto parte stabilmente della Nazionale, peraltro ottenendo risultati di rilievo. Proseguiamo nel ringiovanimento della squadra, cercando di puntare sui migliori Juniores d’Italia, per continuare a dare nuova linfa al nostro progetto di crescita dei giovani, che avranno le opportunità di correre anche tra i professionisti”.

Balestra si aggiunge ai già annunciati Lorenzo Milesi e Andrea Piras, suoi coetanei, e ai confermati Thomas Pesenti, Nicolò Parisini, Marco Grendene, Luca Cretti, Matteo Freddi, Giosuè Crescioli e Federico Chiari.

15/12/2020 – Un altro talento lombardo classe 2002 per il Team Beltrami TSA – Tre Colli: dopo Lorenzo Milesi, la squadra del tm Stefano Chiari annuncia anche l’ingaggio di Andrea Piras, proveniente dall’Aspiratori Otelli, con la quale è stato protagonista nelle ultime due stagioni tra gli Junior.  

Piras, nato a Desio il 5 febbraio 2002 e residente a Cavenago Brianza, è da due anni nel giro della Nazionale, con la quale ha partecipato nel 2019 ai Mondiali Junior di Harrogate e quest’anno alla prova su strada agli Europei di Plouay (unico campionato che si è disputato per la categoria Junior).

Passista, forte a cronometro, si difende in salita e, pur non essendo particolarmente veloce, può dire la sua in arrivi di gruppi ristretti.

“Arrivo al Team Beltrami TSA – Tre Colli con tanto entusiasmo e voglia di misurarmi nella nuova categoria – le parole di Piras, due successi nel 2019 -. Qui c’è tutto per fare bene, poi tocca a noi corridori metterci del nostro. Ho iniziato a correre in bici da G1, “imitando” mio fratello, e da lì non ho più smesso. Idoli? Fin da piccolo tifavo per Peter Sagan di cui ammiravo classe ed estro. E poi Nibali, un punto di riferimento per noi italiani. In questo 2020 non ho trovato il successo, ma non sono comunque mancati i momenti in cui sono andato forte, quindi non mi sono abbattuto”.

Andrea è un talento del ciclismo italiano – spiega il tm Stefano Chiari -, un ragazzo che ha tanta voglia di fare bene e che si inserisce in un gruppo giovane ma di valore e prospettive. Rientra pienamente nel nostro progetto, quello di far crescere atleti promettenti, dando loro l’opportunità di correre anche in gare professionistiche”.

13/12/2020 – Lorenzo Milesi, talento classe 2002 che quest’anno, fra gli Juniores, ha conquistato il campionato italiano a cronometro e il bronzo europeo nella stessa specialità, nel 2021 correrà con la maglia del Team Beltrami TSA – Tre Colli, squadra Continental emiliana che punta a far crescere giovani promettenti inserendoli, gradualmente, nel mondo del professionismo.

Milesi, bergamasco nato il 19 marzo 2002 a San Giovanni Bianco e residente a San Pellegrino Terme, nelle ultime due stagioni (fra gli Juniores) ha militato nella Ciclistica Trevigliese e quest’anno, pur in una stagione ridotta dalla pandemia, è stato capace di aggiudicarsi quattro gare (tutte a crono), fra cui quella tricolore a Orsago, nel Trevigiano (l’11 settembre), dopo che il 24 agosto era salito sul terzo gradino del podio continentale a Plouay, in Francia.

Un passista che si difende anche in salita, le cui caratteristiche sono ancora in buona parte da scoprire e che ha ampi margini di miglioramento, considerando che ha iniziato a correre in bicicletta solo nell’estate 2018, dopo un infortunio alla caviglia patito sul campo da calcio, lo sport che aveva praticato fino ad allora.

Sono contentissimo di essere al Team Beltrami TSA-Tre Colli, la realtà ideale nella quale crescere e migliorare – le parole di Milesi -. Ho notato, fin dal primo approccio, grande organizzazione e professionalità, con diversi specialisti a nostra disposizione. Che corridore sono? Diciamo abbastanza completo, soffro un po’ gli strappi, mentre digerisco meglio le salite lunghe e regolari. Ma credo proprio che saranno i prossimi anni a farmi capire fino in fondo le mie caratteristiche e gli aspetti su cui lavorare maggiormente”.

Lorenzo è uno dei giovani più promettenti del panorama italiano – spiega il team manager Stefano Chiari -, che abbiamo voluto fortemente. In poco tempo, da quando ha iniziato a correre in bicicletta, ha mostrato ottime doti e raggiunto quest’anno risultati molto importanti. Un ragazzo con ottimi margini di miglioramento, che puntiamo a far crescere con la giusta gradualità, permettendogli già da quest’anno di assaggiare il mondo delle gare professionistiche, senza ovviamente trascurare i più importanti appuntamenti per Under 23”.

10/12/2020 – Sono sette gli atleti confermati dal Team Beltrami TSA – Tre Colli per la stagione 2021. Il più esperto è Thomas Pesenti, parmense classe 1999 che sarà al quarto anno con la squadra emiliana del team manager Stefano Chiari. Terza stagione con questa maglia per il classe 2000 Nicolò Parisini, pavese, che nell’ultima stagione ha mostrato ulteriori segni di crescita, centrando anche un piazzamento in top-10 tra i professionisti, all’Etoile de Besseges. Stessa età per Marco Grendene, arrivato nel 2020 al Team Beltrami, mentre gli altri quattro confermati sono tutti del 2001: i bresciani Federico Chiari e Matteo Freddi, il fiorentino Giosuè Crescioli e il bergamasco Luca Cretti.

Abbiamo confermato sette atleti per il 2021 – spiega il tm Stefano Chiari -, tutti ragazzi nei quali crediamo e sui quali puntiamo. Rappresenteranno lo zoccolo duro della squadra, rafforzata da altri ragazzi di talento che andremo ad annunciare nei prossimi giorni. Chi è rimasto ha grandi motivazioni per il 2021: da Pesenti, che sarà all’ultima stagione da Under 23, ai ragazzi del 2001, passando per Parisini e Grendene, attesi da un’annata che ci auguriamo possa essere importante. Lo stretto rapporto di collaborazione con Roberto Damiani, diesse della Cofidis, dà ulteriori motivazioni ai nostri atleti, per i quali si aprono possibilità non da poco”.

Il Team Beltrami TSA – Tre Colli sarà per il terzo anno consecutivo una squadra Continental, che prenderà quindi parte a diverse gare del calendario professionistico oltre alle più prestigiose per Under 23, con l’obiettivo di far crescere i suoi giovani talenti permettendo loro di misurarsi gradualmente con gli atleti della massima categoria.
Nei prossimi giorni verrà svelato tutto l’organico a disposizione dei direttori sportivi Orlando Maini e Roberto Miodini

8/12/2020 – Sarà “Tre Colli” il secondo nome del Team Beltrami TSA nel 2021. L’impresa fondata mezzo secolo fa dal compianto Tarcisio Persegona (scomparso nel novembre del 2018) è sponsor della squadra emiliana fin dalla nascita di quest’ultima, nel 2016, e ne ha supportato la crescita e l’upgrade a team Continental, due stagioni fa. Nel 2021 l’azienda della famiglia Persegona sosterrà ancor più da vicino il progetto portato avanti da Stefano Chiari ed Emanuele Brunazzi, che ha come obiettivo primario quello di far crescere giovani talenti, dando loro l’opportunità di fare esperienza in gare professionistiche.
il Team Beltrami TSA – Tre Colli svelerà nei prossimi giorni la nuova divisa e l’organico, in parte rinnovato rispetto alla passata stagione, che continuerà ad essere guidato dai ds Orlando Maini e Roberto Miodini.

Mio padre, che era un grandissimo amante del ciclismo, ha appoggiato fin da subito il progetto del Team Beltrami – le parole di Sonia Persegona, una delle figlie di Tarcisio -, capace di riportare in Emilia, la nostra terra d’origine, una realtà importante e desiderosa di crescere con la giusta gradualità. Puntando su talenti giovani e dando loro l’occasione di crescere e misurarsi con un ciclismo di alto livello, ma senza quella esasperazione che risulta nociva ai ragazzi. La squadra e i suoi dirigenti propugnano valori nei quali ci riconosciamo, per questo facciamo la nostra parte affinché possa continuare a crescere”.

L’Impresa Tre Colli, nata a Fidenza ma con sedi in tutta Italia e nel mondo, fin dagli inizi (1971) svolge la propria attività prevalentemente nel settore dei lavori di scavo e movimento terra per la costruzione di condotte industriali ed in particolare di oleodotti, gasdotti ed acquedotti.

Tre Colli e la famiglia Persegona sono indissolubilmente legati al mondo del ciclismo, dai giovani ai professionisti, e siamo orgogliosi della fiducia che continuano ad accordarci – spiega Emanuele Brunazzi –. C’è piena condivisione del progetto e dei suoi obiettivi, per cui non possiamo che ringraziarli. Tarcisio è il nostro “faro”, che fin dall’inizio ci ha indicato con grande passione la strada per sostenere il ciclismo e i giovani che vogliono fare di questo sport una professione. Anche nel suo nome siamo sempre spinti a fare costantemente del nostro meglio, per offrire ai ragazzi le opportunità migliori e un calendario di assoluto livello”.

Stefano Chiari ed Emanuele Brunazzi con tutta la dirigenza, lo staff tecnico, gli atleti e gli sponsor del Team Beltrami TSA – Marchiol si stringono attorno ad Orlando Maini e alla sua famiglia in questo momento di dolore per la perdita dell’amata madre.