1/4/2021 – Dopo la serie di gare tra i professionisti, ricca di soddisfazioni e visibilità, terminata domenica scorsa con il Gp di Larciano, per il Team Beltrami è giunto il momento di tornare in gara, fra i “Dilettanti”, con due impegni in Emilia-Romagna: domani (sabato 2 aprile) la formazione biancogiallorossa sarà al via della Milano-Busseto, gara Nazionale per soli Under 23 tutta nel Parmense, mentre domenica prenderà parte alla Coppa Caduti di Reda, nei pressi di Faenza.

La Milano-Busseto si correrà su un percorso di 149 chilometri con partenza alle 13,15 e arrivo verso le 17.
Distanza simile per la gara di domenica a Reda, con 145 chilometri, partenza alle 13 e arrivo previsto sempre per le 17.
A Reda sarà in gara Thomas Pesenti, reduce da un’ottima esperienza nelle gare con i professionisti, che invece mancherà a Busseto, dal momento che la gara parmense è per soli Under 23.

Queste le formazioni al via:

MILANO-BUSSETO (2 APRILE): Pietro Aimonetto, Andrea Biancalani, Matteo Freddi, Matteo Lovera, Andrea Piras, Nicola Rossi.

COPPA CADUTI DI REDA (3 APRILE): Pietro Aimonetto, Andrea Biancalani, Matteo Freddi, Matteo Lovera, Thomas Pesenti, Andrea Piras.

30/03/2022 – Anche quest’anno il Team Beltrami TSA-Tre Colli parteciperà al Giro d’Italia Giovani Under 23: l’organizzazione della corsa rosa ha infatti comunicato i nomi delle 35 squadre invitate (17 straniere, 18 italiane) e fra queste vi è anche la formazione emiliana del team manager Stefano Chiari.

La gara si disputerà dall’11 al 18 giugno su un percorso che verrà presentato nelle prossime settimane. Per il Team Beltrami TSA-Tre Colli (squadra Continental con sede in Emilia) si tratterà della quarta partecipazione consecutiva.

Partecipare al Giro d’Italia Under 23 è sempre motivo di orgoglio e anche stimolo a fare bene – commenta il tm Stefano Chiari -. Si tratta di una gara organizzata alla perfezione, con squadre da tutto il mondo e osservata da vicino dagli addetti ai lavori. Anche per i nostri ragazzi sarà dunque una vetrina importante, così come lo sono le gare professionistiche e in particolare quelle affrontate nell’ultimo periodo. Manca ancora tanto al Giro, ma posso garantire che ci metteremo lo stesso spirito mostrato fin qui”

Intanto la squadra si prepara per i prossimi impegni: la Milano-Busseto sabato e la Coppa Caduti di Reda (Faenza) domenica.

27/03/2022 – Ancora un grande Thomas Pesenti oggi nel Gp Industria e Artigianato per professionisti che si è corso a Larciano (Pistoia): il fontanellatese del Team Beltrami TSA-Tre Colli è arrivato nel gruppetto di testa, chiudendo in 12esima posizione nello sprint vinto da Diego Ulissi. Pesenti è stato fra i più brillanti sull’ultima ascesa del San Baronto, quando è rientrato sui quattro che si erano avvantaggiati, e davanti si è formato un gruppetto di sette uomini. In discesa è rientrato poi un drappello guidato da Vincenzo Nibali, così al comando sono rimasti in 14 a giocarsi la vittoria.
Pesenti era l’unico, fra questi, appartenente ad una squadra Continental. Una prestazione applaudita da tutti gli addetti ai lavori e da tanti appassionati che l’hanno seguita in diretta televisiva su Raisport.
Il parmense classe ’99 si conferma così una delle giovani rivelazioni del ciclismo italiano di questa prima parte di stagione. Ma oggi a Larciano si è messo in evidenza anche un altro corridore del Team Beltrami TSA- Tre Colli, il bresciano Matteo Freddi, in fuga con altri quattro per una settantina di chilometri.
Belle prestazioni che fra l’altro arrivano dopo una durissima Settimana Internazionale Coppi e Bartali.

“Dopo una Coppi e Bartali così dura, non pensavo che oggi sarei andato forte com’è invece è accaduto. Ma stamattina, dopo il via, ho avuto subito buone sensazioni e sono contentissimo della mia prestazione – spiega Pesenti -. Peccato che nel finale sia rientrato su di noi il gruppetto con Nibali, altrimenti avrei anche centrato un piazzamento nei dieci, ma anche così non posso certo lamentarmi. Io e i miei compagni stiamo raccogliendo i frutti del tanto lavoro fatto in inverno: non avevo mai lavorato così duramente in passato, ma questi sono i risultati. Ne è valsa la pena. Ora voglio continuare così e togliermi delle soddisfazioni nelle gare per Elite e Under 23”.

“Da Laigueglia a Larciano, passando dalla ‘Per Sempre Alfredo’ e dalla ‘Coppi e Bartali’, siamo riusciti a metterci in evidenza come mai ci era successo con questa continuità nelle gare con i professionisti – commenta il team manager Stefano Chiari -. Thomas sta facendo cose davvero eccezionali, oggi a Larciano è stato autore di una prova veramente strepitosa, per giunta dopo una Coppi e Bartali molto dura. Il tutto al cospetto di grandissimi campioni. Molto bravo oggi anche Freddi, che è andato in fuga, e più in generale non posso che applaudire i ragazzi e lo staff per il lavoro svolto in questi ultimi otto giorni. Abbiamo avuto una grandissima visibilità a livello nazionale e internazionale”.

I prossimi impegni della squadra saranno la Milano-Busseto sabato e la Coppa Caduti di Reda (Faenza) domenica.

26/03/2022 – Si è conclusa oggi in Toscana con la quinta tappa che partiva da Casalguidi e terminava a Cantagrillo, un’edizione della Settimana Internazionale Coppi e Bartali che ha regalato non poche soddisfazioni al Team Beltrami TSA-Tre Colli. In particolare a Thomas Pesenti, che ha dato continuità a questo bell’inizio di stagione, trovandosi spesso davanti in una gara nella quale tanti erano i big in gara: da Van der Poel a Nibali, da Geraint Thomas a Froome, da Bettiol a Cavagna, solo per citarne alcuni.
Il corridore parmense classe ’99 ha centrato addirittura il sesto posto nella prima tappa, martedì a Riccione, poi è rimasto nel gruppetto dei big anche il giorno seguente, a Longiano (14°), e nel durissimo tappone di San Marino ha chiuso 35°. Ieri il 19° posto, ancora nel gruppo di testa, sul traguardo di Montecatini. Oggi ha chiuso in 37^ posizione, 11° nella classifica dei giovani, 23° in quella generale: un dato eccezionale al cospetto di certi atleti. Pesenti è anche il migliore in classifica tra gli atleti delle squadre Continental. Vittori finale a Ed Dunbar della Ineos Grenadiers, ultima tappa a Josef Cernu della Quick Step.

Soddisfazioni che sono arrivate anche da Andrea Piras, in fuga per 120 chilometri nella tappa di ieri, alcuni dei quali in compagnia di Mathieu Van der Poel, che poi ha vinto la frazione in volata, una volta ripreso dal plotone. 
Cinque giorni da ricordare per la formazione del team manager Stefano Chiari, con tanta visibilità sui media e nei passaggi televisivi su Raisport (ogni tappa godeva di almeno 50 minuti di trasmissione in differita).

In passato era già capitato di farci notare anche in gare professionistiche – l’analisi del tm Stefano Chiari -, mai però con questa continuità in una corsa a tappe, nella quale abbiamo anche ottenuto piazzamenti importanti, come quello di Pesenti a Riccione. È da sottolineare ancora una volta il livello altissimo dei partecipanti a questa edizione della “Coppi e Bartali”, che rende ulteriore merito a quanto ha fatto Thomas. Il gran lavoro che ha fatto in inverno sta pagando: siamo contentissimi che finalmente stia riuscendo ad esprimersi senza intoppi. Applausi anche per Piras, che ha iniziato bene la stagione e ha trovato le forze per andare in fuga ieri, dopo tre giorni durissimi”.

Domani a Larciano, sempre in provincia di Pistoia, si corre il Gp Industria e Commercio, altra importante gara professionistica che vedrà al via anche il Team Beltrami TSA-Tre Colli. Al via ci saranno Thomas Pesenti, Pietro Aimonetto, Michael Vanni, Matteo Freddi, Andrea Biancalani, Nicola Rossi e Andrea Piras.

Il fuoriclasse olandese poi va a vincere in volata. Thomas Pesenti chiude la tappa 19° nel gruppo di testa. 

25/02/2022 – Questa Settimana Internazionale Coppi e Bartali continua a regalare al Team Beltrami TSA – Tre Colli giornate difficili da dimenticare. Oggi, nella 4^ tappa con partenza e arrivo a Montecatini (158 chilometri), Andrea Piras è stato fra i protagonisti della fuga che ha a lungo animato la giornata.
Una fuga dapprima di sei uomini, partita subito dopo il via, alla quale poi si è aggiunto nientemeno che Mathieu Van der Poel: l’olandese è uscito dal gruppo, ha recuperato due minuti e mezzo e poi ha pedalato con i fuggitivi fino a una dozzina di chilometri dal traguardo, quando è scattato in salita per cercare la vittoria in solitaria. VdP è stato però ripreso dal gruppo di testa (nel quale c’era anche il nostro Thomas Pesenti) a dieci dall’arrivo, ma ha trovato le forze per dominare comunque la volata e prendersi il successo.

Per Andrea Piras una fuga di 120 chilometri che gli permette di lasciare il segno in una “Coppi e Bartali” nella quale si è ben comportato fin dalla prima tappa. Al corridore brianzolo classe 2003 anche l’orgoglio di aver pedalato in fuga con Mathieu Van der Poel: “Quando alla radio mi hanno detto che Van der Poel stava rientrando, ho sperato solo che non accadesse mentre eravamo in salita, perché sapevo che avrebbe avuto una marcia in più nonostante lo sforzo – spiega Andrea -. Ha fatto un numero incredibile: è uscito dal gruppo tutto solo, si è portato su di noi, ha staccato tutti in salita, è stato ripreso e poi ha vinto in volata. Un’emozione e un onore essere stato in fuga con lui. Sono contento della mia prestazione di oggi e in generale della mia “Coppi e Bartali”. Sto bene e si vede, voglio continuare così”.

Pesenti, come detto, anche oggi è rimasto nel gruppo dei migliori, chiudendo in 19^ posizione. 
Il fontanellatese si conferma una delle rivelazioni di questa Settimana Internazionale Coppi e Bartali, che si chiude domani con l’ultima tappa da Casalguidi a Cantagrillo, in provincia di Pistoia. Non ci saranno Matteo Freddi e Michael Vanni, che oggi si sono ritirati dopo gli enormi sforzi dei giorni scorsi.


23/03/2022 – Anche a Longiano, nella seconda tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali, Thomas Pesenti è stato capace di tenere le ruote dei migliori in salita, restando nel gruppetto dei 17 corridori che si sono giocati la vittoria, andata all’inglese Ethan Hayter della Ineos Grenadiers. Per il parmense del Team Beltrami TSA-Tre Colli è arrivato il 14° posto, un altro piazzamento eccezionale se si considera il livello elevatissimo dei partecipanti a questa gara a tappe (che si conclude sabato).
Pesenti, in una tappa con tante salite non lunghe ma dure, è stato capace di reggere il ritmo imposto da Geraint Thomas, vincitore di un Tour de France, che ha fatto il passo per molti chilometri in aiuto dei suoi compagni della Ineos.

Il ritmo dei più forti ha via via assottigliato il gruppo di testa, dal quale si è staccato perfino Mathieu Van der Poel (30° al traguardo a 1’09”).
Pesenti è l’unico portacolori di una squadra Continental ad essersi piazzato fra i primi trenta e sul traguardo ha perfino preceduto Vincenzo Nibali, sedicesimo.
Un’altra prestazione superlativa, grazie alla quale è nono in classifica generale, quinto in quella dei giovani alle spalle di corridori come Hayter, Tulett e Hirschi.

Oggi è stata una tappa durissima – spiega Pesenti -, ma la è stata per tutti e l’ordine d’arrivo lo testimonia. Non ho mai mollato e alla fine, nel gruppetto, sono rimasto a ruota senza fare la volata: ho dato il massimo e sono contentissimo così. Sto vivendo giorni bellissimi: domani ci attende un’altra tappa dura. Vedremo…”

Domani la terza tappa, con partenza e arrivo a San Marino: è la frazione più dura di questa Coppi e Bartali.

22/03/2022 – Thomas Pesenti non smette di stupire: dopo il quinto posto di sabato alla “Per sempre Alfredo”, il parmense classe ’99 del Team Beltrami TSA-Tre Colli oggi è riuscito ad ottenere un sesto posto, nella prima tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali (a Riccione) che ha un peso specifico addirittura maggiore.
Perché Pesenti era nel gruppetto di venti corridori rimasti all’inseguimento di Schmid e Dunbar (arrivati in quest’ordine al traguardo) fra cui c’erano fuoriclasse come Mathieu Van der Poel, Geraint Thomas e Vincenzo Nibali. E Pesenti non solo è rimasto con loro, ma ha anche fatto la volata alla ruota dell’asso olandese, chiudendo quarto nel gruppetto e sesto nell’ordine d’arrivo, precedendo addirittura Diego Ulissi (e Marc Hirschi). L’alfiere della Beltrami TSA-Tre Colli era l’unico di una squadra Continental in quel gruppo dei big.

Prestazione davvero eccezionale, che conferma il grande stato di forma del ragazzo di Fontanellato, già brillante lo scorso 2 marzo al Trofeo Laigueglia (chiuse 23°).

“Dire che siamo felici è poco – commenta il team manager della formazione emiliana, Stefano Chiari -. Questo risultato è davvero eccezionale e supera perfino il quinto posto di sabato. Questa Coppi e Bartali ha un livello altissimo, e vedere un nostro ragazzo reggere il ritmo di certi campioni e fare perfino la volata con loro, è una di quelle cose che ripaga del tanto lavoro fatto. In questi anni abbiamo seminato tanto, ma raccolto meno di quel che avremmo meritato. Giornate così rimettono un po’ le cose a posto. E vale, ovviamente, anche per Thomas: è con noi dal 2018, si è messo tante volte a disposizione dei compagni, con generosità, mentre altre volte ha avuto sfortuna. Quest’inverno ha lavorato sodo e ora finalmente raccoglie delle belle soddisfazioni. Siamo contenti anche per i nostri sponsor, che attraverso queste gare e queste prestazioni hanno una grande visibilità”.

Sintesi della tappa di oggi dalle 19 su RaiSport. La frazione di domani andrà da Riccione a Longiano, tutta in Romagna, di 165 chilometri. Il Team Beltrami TSA- Tre Colli ripartirà con tutti i suoi 7 atleti in gara, visto che tutti hanno finito senza problemi la prima tappa, compresi i due del primo anno (classe 2003) Matteo Lovera e Michael Vanni.
L’ordine d’arrivo

20/3/2022 – Una prestazione strepitosa, che vale al Team Beltrami TSA-Tre Colli un prestigioso piazzamento tra i professionisti: Thomas Pesenti ha chiuso in quinta posizione la “Per Sempre Alfredo”, gara dedicata ad Alfredo Martini che si è corsa oggi in Toscana (partenza da Firenze e arrivo a Sesto Fiorentino) ed è stata vinta dallo svizzero Marc Hirschi della UAE Emirates, un campione che in carriera ha vinto, fra le altre, una Freccia Vallone e una tappa al Tour de France.
Lo svizzero, con un attacco nel finale, ha anticipato il gruppo, ormai sgranato e ridotto a poche unità, nel quale c’era anche Pesenti, brillantissimo in questo inizio di stagione e già con i migliori a Laigueglia, tra i pro’, quando chiuse 23°.

Stavolta è andata ancora meglio e il talento classe ’99 di Fontanellato (Parma) è risultato il miglior corridore di una formazione non World Tour tra tutti quelli in gara. Per lui si tratta del primo piazzamento tra i pro’, una vera e propria impresa che premia i sacrifici e il duro lavoro fatto in inverno. Buonissima anche la prestazione di Andrea Piras, rimasto con Pesenti fino all’ultimo giro, 40° al traguardo.

“Thomas ha iniziato benissimo questa stagione e sapevamo che oggi poteva dare seguito alle ottime prestazioni delle scorse settimane – spiega il ds Roberto Miodini -, ma pensare addirittura ad un quinto posto… Beh, Thomas merita solo applausi. Siamo felicissimi per lui e per tutto il Team, perché questo risultato ha un valore inestimabile per quello che è il nostro progetto”

Per Pesenti tanta soddisfazione, e perfino un po’ di rammarico, “perché alla fine – spiega – pensavo di aver acciuffato il terzo posto con una volata lanciata lunga, ho un po’ mollato nel finale e mi hanno superato in due. Peccato, ma sono comunque contentissimo di questo risultato e della mia condizione. In inverno sono calato di cinque chili e ho lavorato più sodo che mai: i risultati ora si vedono e voglio continuare così”.

La squadra da martedì a venerdì tornerà in gara alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali, grande appuntamento tra Romagna e Toscana nel quale i ragazzi del team manager Stefano Chiari correranno fianco a fianco con fuoriclasse del calibro di Van der Poel, Nibali, Thomas, Froome e tanti altri.

18/03/2022 – Per il Team Beltrami TSA-Tre Colli inizia domenica una serie di gare che segna uno dei momenti di maggior prestigio per la squadra biancogiallorossa in questo 2022: tre gare tra i professionisti nelle quali i giovani talenti della formazione Continental emiliana correranno fianco a fianco con fuoriclasse del calibro di Van der Poel, Vincenzo Nibali, Geraint Thomas, Alberto Bettiol, Jakob Fulgsang, probabilmente anche Chris Froome e molti altri.
Si parte domenica (20 marzo) con la “Per Sempre Alfredo Martini” in Toscana, poi da martedì a sabato (22-26 marzo) sarà la volta della Settimana Internazionale Coppi e Bartali, che inizia in Romagna per poi concludersi in Toscana, dove domenica 27 la squadra del team manager Stefano Chiari sarà al via del Gp di Larciano.

Essere al via di queste gare, come peraltro avviene fin da quando abbiamo compiuto il passo di entrare fra le squadre Continental, nel 2019, è motivo di orgoglio – sottolinea il tm Stefano Chiari -. Saremo in mezzo a grandi squadre e diversi campioni, dai quali i nostri ragazzi hanno tanto da imparare. Per loro sarà una grande esperienza, che li farà crescere. Per il Team è i nostri sponsor è una grande occasione di visibilità, vista l’ampia copertura televisiva in Italia e all’estero. Ringraziamo gli organizzatori, i quali dal canto loro riconoscono evidentemente la validità della nostra struttura, adeguata anche a questi palcoscenici”.

Queste le formazioni, guidate dai d.s. Roberto Miodini ed Enea Farinotti:

20/3, PER SEMPRE ALFREDO (partenza da Firenze e arrivo a Sesto Fiorentino): Pietro Aimonetto, Andrea Biancalani, Matteo Freddi, Nicola Rossi, Thomas Pesenti, Andrea Piras, Michael Vanni.

22-26/3, SETTIMANA INTERNAZIONALE COPPI E BARTALI: Pietro Aimonetto, Andrea Biancalani, Matteo Freddi, Matteo Lovera, Thomas Pesenti, Andrea Piras, Michael Vanni.

27/3, GP LARCIANO: formazione da definire

Il piacentino, classe 2003 e quindi al primo anno nella categoria, ha sfiorato il podio nella gara modenese. Sfortuna per Pesenti a Fubine, ma chiude comunque in nona posizione

13/03/2022- Alla sua seconda gara in assoluto fra gli Under 23 (e stavolta c’erano anche gli Elite), il piacentino classe 2003 Nicola Rossi ha già ottenuto un bel piazzamento fra i primi cinque: è accaduto oggi al Trofeo Città di Nonantola, nel Modenese.
Una gara in circuito (pianeggiante), decisa da una fuga a 11 che si è poi frazionata: ne facevano parte anche due atleti del Team Beltrami TSA – Tre Colli, Andrea Piras (poi undicesimo) e lo stesso Rossi. La vittoria è andata ad Emanuele Ansaloni.
Sfortuna per Andrea Biancalani, che a causa di una collisione in gara ha subito un guasto meccanico che non gli ha permesso di completare la gara.

Stesso problema capitato a Thomas Pesenti, che con altri cinque compagni di squadra era impegnato su un secondo fronte, la gara (nazionale per Elite e Under 23) di Fubine Monferrato, in Piemonte.
Costretto a cambiare bici nel momento clou di una gara dal percorso mosso, è stato aiutato dai suoi compagni a rientrare e poi ha trovato le forze per chiudere in nona posizione (vittoria per Giosuè Epis).
Una prestazione che conferma comunque la grande condizione di forma del corridore parmense.

“Anche oggi, su due fronti diversi, siamo stati protagonisti – commenta il team manager Stefano Chiari -. Il quarto posto di Rossi a Nonantola ci fa felici perché è bello quando un ragazzo del primo anno riesce subito a raccogliere i frutti del suo lavoro. Con un po’ meno sfortuna, in particolare per quanto successo a Pesenti a Fubine, poteva arrivare anche qualcosa in più, ma l’importante era confermare quanto di buono stiamo facendo in questo avvio di stagione. Dobbiamo continuare così: la condizione e l’entusiasmo sono quelli giusti”.