Articoli

“Vestire la maglia della Nazionale era il mio sogno fin da piccolo: ora posso dire di averlo realizzato. Ma questo non deve essere un punto d’arrivo, anzi…”
Thomas Pesenti ha da poco concluso una grande esperienza all’Adriatica Ionica Race, gara a tappe dal Friuli alle Marche che ha visto il parmense classe ’99 del Team Beltrami TSA-Tre Colli parteciparvi con la Nazionale italiana del cittì Daniele Bennati, che fra l’altro è stata la grande protagonista della gara, vincendo tre delle cinque tappe: due con Cristian Scaroni e una con Giovanni Carboni.
“Direi che, a livello di risultati della squadra, è andata molto bene – spiega Pesenti -. Dal canto mio, ho fatto quel che dovevo e che potevo per i miei compagni. Avrei voluto essere anche un po’ più brillante: non avevo, per intenderci, la condizione di marzo, ma un calo era probabilmente inevitabile e comunque penso di essermi ben comportato”.
Comunque è stata una settimana da ricordare: “Con me sono stati tutti super disponibili, dallo staff ai compagni. Bennati ci ha seguito all’inizio, poi è volato in Australia per un sopralluogo sul percorso dei mondiali, dopodiché ci hanno guidato Villa e Amadori. Devo ringraziare tutti loro per questa esperienza. Emozione? C’è stata, soprattutto all’inizio, poi mi sono focalizzato sulla gara”.

Poi Thomas guarda al futuro prossimo: “Il 26 giugno correrò il campionato italiano Elite in Puglia, poi staccherò qualche giorno e inizierò a preparare il finale di stagione. Abbiamo appuntamenti importanti fra settembre e ottobre tra i professionisti, io voglio farmi trovare pronto anche lì”.