Articoli

12/08/2020 – Continuano a migliorare gradualmente i piazzamenti del Team Beltrami TSA – Marchiol nelle gare post lockdown, iniziate da meno di un mese. Dopo l’ottavo posto di Matus Stocek a Fubine, sabato, oggi il bolognese Gregorio Ferri ha chiuso in settima posizione il Trofeo Papà Pederzolli di Casale Monferrato, terza prova della Challenge Gran Monferrato.
La gara, 140 chilometri in circuito, tutti pianeggianti, si è conclusa con una volata di gruppo ed è stata vinta da Enrico Zanoncello della Zalf.
Per Ferri, oltre al settimo posto, anche una novantina di chilometri in fuga, a confermare la crescente condizione di forma del bolognese.

“Al di là del piazzamento, che è comunque un buon segnale – commenta il ds Roberto Miodini -, tutta la squadra sta crescendo gara dopo gara. La ripartenza non è stata facile, forse qualcuno dei nostri l’ha sofferta più di altri, ma ora vedo che anche in gara iniziamo ad avere riscontri positivi. Dobbiamo continuare così, con determinazione, e sono convinto che i risultati miglioreranno ancora”.

Il prossimo impegno coincide con la partecipazione al Giro dell’Emilia per professionisti, martedì 18 agosto a Bologna, gara Uci Pro Series, uno degli appuntamenti più affascinanti e importanti della stagione. Una grande gara che sarà occasione di confronto con molti dei più forti atleti del panorama internazionale, una importante tappa nel percorso di crescita che stanno affrontando gli atleti del Team Beltrami TSA – Marchiol.

25/2/2020 – Per Gregorio Ferri questa stagione è cominciata in salita. Il corridore bolognese classe 1997 del Team Beltrami TSA – Marchiol, dopo un grande 2019 (quattro vittorie e cinque secondi posti, con tanto di partecipazione in azzurro ad Europei e Mondiali Under 23), è infatti alle prese con i postumi della mononucleosi.
Ferri ha debuttato all’Etoile de Bessèges, in Francia, dal 5 al 9 febbraio, dove un anomalo ed eccessivo senso di fatica in gara ha fatto suonare il campanello d’allarme: “Gregorio non si sentiva nelle migliori condizioni già prima di partire per Bessèges – spiega il dottor Giulio Tempesti, medio sociale del Team -, sensazioni confermate nel corso della gara francese. Al suo rientro quindi lo abbiamo sottoposto ad una serie di esami, fra cui il test per la mononucleosi. Quest’ultimo ha stabilito che ne è stato affetto all’incirca fra dicembre e gennaio, ora è guarito ma deve osservare un periodo di riposo. I tempi di recupero, com’è normale che sia, variano da persona a persona, quindi li valuteremo cammin facendo”.

Tutti conosciamo il valore di Ferri come atleta – le parole del team manager Stefano Chiari -, perché nel recente passato ha mostrato a più riprese le sue grandi qualità. Questo intoppo complica la sua prima parte di stagione e ne siamo dispiaciuti innanzitutto per lui, che ci teneva ad iniziare bene il 2020 con l’obiettivo di mettersi in luce anche nelle gare per professionisti alle quali partecipiamo. Il nostro staff medico e tecnico lo sta seguendo con la massima attenzione, in modo da mettere a punto il percorso che lo porterà al rientro. La stagione è ancora lunga e noi lo aspettiamo”.

1/1/2020 – È Gregorio Ferri l’ultimo tassello per la stagione 2020 del Team Beltrami TSA – Marchiol, che arriva così ad avere 16 corridori in squadra, quattro in più rispetto alla passata stagione. L’atleta bolognese (di Calcara) classe 1997, proveniente dalla Zalf, è stato uno degli Under 23 italiani più brillanti dell’ultima annata, con quattro vittorie, cinque secondi e due terzi posti. Risultati che gli sono valsi la convocazione in azzurro per Europei e Mondiali Under 23.

Sarà l’unico atleta Elite nella formazione Continental veneto-emiliana che, da quest’anno, ha in Marchiol il secondo nome (grazie al sodalizio con il team N.T. Cycling): “Gregorio è uno dei giovani più interessanti del panorama italiano – le parole del team manager Stefano Chiari -. Quando si è prospettata la possibilità di averlo con noi abbiamo fatto il massimo perché si concretizzasse. Gareggerà soprattutto nelle competizioni professionistiche e ci auguriamo che riesca a mostrare le sue potenzialità su palcoscenici dove saranno presenti molte delle più importanti formazioni World Tour e Professional. Nella nostra squadra sarà anche importante per l’esperienza che porta in un gruppo che, su sedici atleti, ne ha la metà al primo anno fra gli Under 23”.

Com’è noto – spiega Ferri -, avevo un accordo per passare professionista nel 2020 con una squadra che poi non ha visto la luce (l’ungherese E-Powers Factory Team, ndr). Dopo l’ovvia delusione iniziale, ho cercato una soluzione diversa e il Team Beltrami TSA – Marchiol rappresentava la migliore possibile fra quelle che mi sono prospettate. Sia perché qui c’è una grande organizzazione, con uno staff esperto e preparato del quale peraltro fa parte Orlando Maini, bolognese come me, sia perché è una delle formazioni Continental che danno la garanzia di poter partecipare a gare professionistiche di ottimo livello e con una frequenza regolare. Ora sta a me sfruttare al meglio questa opportunità”.

LA SQUADRA 2020
La squadra 2020 del Team Beltrami TSA – Marchiol è quindi è al completo. Cinque sono i confermati: i romagnoli Filippo Baroncini (classe 2000) e Matteo Domenicali (2000), il pavese Nicolò Parisini (2000), il parmense Thomas Pesenti (1999) e lo slovacco Matus Stocek (1999). Fra gli undici volti nuovi, otto saranno al debutto fra gli Under 23 (tutti quindi nati nel 2001): i vicentini Simone Raccani, Leonardo Dalla Costa e Davide Cattelan, i bresciani Matteo Freddi e Federico Chiari, il bergamasco Luca Cretti, il fiorentino Giosuè Crescioli e il colombiano (campione nazionale e panamericano Juniores l’anno scorso) Miguel Angel Hoyos. Completano la formazione, oltre al già citato Ferri, il vicentino Marco Grendene (2000) e il bolognese Massimo Orlandi (1998).
Saranno diretti da Orlando Maini e Roberto Miodini, ai quali quest’anno si aggiunge l’ex professionista Mirco Lorenzetto.

Il debutto avverrà all’Etoile de Bessèges, in Francia, gara a tappe dal 5 al 9 febbraio, con al via sette squadre World Tour e otto Professional, su un totale di venti formazioni nel quale il Team Beltrami TSA – Marchiol sarà l’unica italiana.