Articoli


2/9/2020 – Ancora un bel risultato per Filippo Baroncini e il Team Beltrami TSA – Marchiol al Giro d’Italia Under 23: oggi a Rosà, nel Vicentino, il ravvenate classe 2000 ha chiuso al settimo posto la volata vinta dal friulano Jonathan Milan (Ctf), che si è così aggiudicato la quinta tappa. Per Baroncini (che non è un velocista puro) si tratta del secondo piazzamento nella corsa rosa dei giovani, dopo il decimo posto di lunedì a Mordano

“La condizione di Filippo, così come quella di Marco Grendene, sta crescendo giorno dopo giorno – spiega il ds Roberto Miodini -. Questi risultati, ottenuti in una vetrina del genere, danno morale e stimoli ai ragazzi. Sono convinto che potremo provare a dire la nostra anche in una delle prossime tre tappe. Freddi e Raccani, che sono ragazzi del 2001 e quindi al primo anno nella categoria, stanno facendo più fatica, ma questa esperienza gli servirà”.

Intanto l’altro gruppo-squadra sta partecipando alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali per professionisti, quattro tappe tutte in Romagna, alle quali partecipano anche 11 World Team per un livello davvero elevato. Nella seconda semitappa, la cronosquadre di ieri pomeriggio a Gatteo, i ragazzi diretti da Orlando Maini (i più giovani in gara per età media) hanno concluso con un onorevole 21° posto, mettendosi alle spalle sette formazioni, fra cui alcuni Pro Team. Oggi, nella tappa con arrivo in salita a Sogliano al Rubicone vinta da Andrea Bagioli della Deceuninck Quick Step, buonissima prestazione del pavese classe 2000 Nicolò Parisini, che fino all’inizio dell’ultima salita era nel gruppo dei migliori e che ha chiuso al 41° posto, a 1’49” dal vincitore. Tutti regolarmente al traguardo gli altri cinque, fra cui i classe 2001 Cretti e Crescioli.
Ancora due le frazioni che mancano alla conclusione: domani è la volta di quella con partenza e arrivo a Riccione, che presenta nel mezzo la durissima ascesa del Carpegna.