Articoli

La gara professionistica toscana sarà la prima del 2019 in Italia per i colombiani Montoya e Castano. Al via anche Parisini e Domenicali, al debutto tra i prò. Contemporaneamente il resto della squadra sarà in gara a Pianzano (Treviso), nel Circuito di Sant’Urbano
07/03/2019 – Il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze è atteso da un nuovo prestigioso appuntamento tra i professionisti: domenica (10 marzo) infatti la squadra del team manager Stefano Chiari sarà in gara al 42° Gp Industria & Artigianato di Larciano, in provincia di Pistoia, gara di categoria 1.HC, che vedrà al via anche sette formazioni World Tour.
Al via, in maglia giallogrigiorossa, ci saranno i colombiani Sebastian Castano e Ignacio Montoya, appena arrivati in Italia dopo aver partecipato alla Vuelta a San Juan (Castano) e poi al Tour Colombia (entrambi) con la maglia della loro nazionale. Fra i sette atleti al via, diretti dal ds Orlando Maini, anche l’altro colombiano Wilson Estiben Pena, il senese Tommaso Fiaschi, il parmense Thomas Pesenti, il pavese Nicolò Parisini e il ravennate Matteo Domenicali, entrambi classe 2000, al primo anno tra gli Under 23, che saranno al debutto assoluto in una gara professionistica.
Partenza alle 10,45 dalla centrale piazza Togliatti, 199 chilometri da percorrere e il circuito finale con la salita di San Baronto da ripetere quattro volte.

Sempre domenica, a Pianzano (Treviso), il resto del team (guidato da Roberto Miodini) sarà al via dell’87° Circuito di Sant’Urbano, gara su un circuito pianeggiante di 2,5 chilometri da ripetere 40 volte (il via alle 14.30), per un totale di 100 chilometri. Al via Davide Ferrari (reduce dal sesto posto di domenica scorsa a San Daniele Po), Filippo Baroncini, Matteo Furlan e lo slovacco Matus Stocek. 

42° GP INDUSTRIA & ARTIGIANATO DI LARCIANO (PT): Sebastian Castano, Matteo Domenicali, Tommaso Fiaschi, Ignacio Montoya, Nicolò Parisini, Wilson E Pena, Thomas Pesenti.

87° CIRCUITO DI SANT’URBANO (PIANZANO, TV): Filippo Baroncini, Davide Ferrari, Matteo Furlan, Matus Stocek.

Un anno fa il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli conquistò a Pianzano (in provincia di Treviso) la prima vittoria della sua storia grazie a Rino Gasparrini, autore di una splendida rimonta in volata. Domenica (12 marzo) la squadra biancorossonera sarà nuovamente in gara nell’85° Circuito di Sant’Urbano, con la speranza di avere qualcosa da festeggiare a fine gara, dopo che una settimana fa a San Bernardino è arrivato il primo piazzamento nei dieci, con il sesto posto dello stesso Gasparrini. Saranno 13 gli atleti a disposizione dei ds Raimondi e Farinotti, tra cui Moreno Giampaolo, al debutto stagionale dopo aver saltato i primi due weekend per piccoli problemi di salute. Si correrà su un tracciato della lunghezza totale di 100 chilometri, frutto di un circuito di 2,5 chilometri da ripetere 40 volte, particolarmente spettacolare per il pubblico.

Di seguito il programma e i convocati della gara di domenica:
Domenica 12 marzo, 85° Circuito di Sant’Urbano a Pianzano (Treviso), 100 km, partenza ore 14.30
Percorso: Pianzano, via S.Urbano (st. prov. n° 41), via Mazzini, via Cairoli, via Resel, via Campardo, via de Gasperi, via Montegrappa, via S.Urbano di Km 2,500 da ripetere 40 volte, completamente pianeggiante.
Convocati: Michele Bertaina, Andrea Cancarini, Davide Debenedetti, Francesco Delledonne, Filippo Fiorelli, Rino Gasparrini, Moreno Giampaolo, Giosué Mattio, Kevin Pasini, Davide Plebani, Christian Scerbo, Manuele Tarozzi, Alberto Tocchella.

 

Ieri intanto, nel Salone d’Onore del Coni, a Roma, è stato presentato il Giro d’Italia Under 23 Enel: la corsa rosa per i giovani dunque, com’è già noto da alcuni mesi, torna dopo alcuni anni di assenza e si disputerà dal 9 al 15 giugno, in sette tappe che sono appunto state svelate ieri nella capitale. Alla cerimonia hanno anche partecipato i rappresentanti del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli: il presidente Emanuele Brunazzi e il direttore sportivo Enea Farinotti, invitati dalla Federciclismo. La partecipazione alla corsa rosa è infatti uno degli obiettivi primari di questa stagione, a maggior ragione considerando che quattro tappe si corrono nella nostra regione, l’Emilia Romagna, con la seconda in provincia di Reggio Emilia. Questo, nel dettaglio, il percorso, con i commenti del ct Davide Cassani (fonte www.federciclismo.it):

1^ TAPPA (venerdì 9 giugno) – IMOLA – IMOLA km 132,2 – “Due salite importanti; gli sprinter se la dovranno sudare”

2^TAPPA (sabato 10 giugno) CASTELLARANO – S. VALENTINO DI CASTELLARANO km. 145, 8 – “Tappa per scattisti con arrivo si uno strappo di 1500 metri abbastanza complicato”

3^ TAPPA (domenica 11 giugno) BAGNARA DI ROMAGNA – FORLI’ km 140,5 km – “Tappa costellata da cinque GPM sulle salite che bene conosco e sulle quali Simoni costruì la vittoria al Giro d’Italia 2003 tra i professionisti. Da non sottovalutare il Monte Casale ed il monte Trebbio. Si delinea da qui la classifica generale”

4^ TAPPA (Lunedì 12 giugno) FORLI’ – GABICCE MARE Km 155.5 – “Salvo qualche leggera ondulazione sul finale, è una tappa per velocisti”

5^ TAPPA – 1^ SEMITAPPA: SENIGALLIA – OSIMO km 87.2 – “Tappa breve con finale mosso al centro storico di Osimo”

2^ SEMITAPPA: CAMPOCAVALLO (OSIMO) CRONOMETRO INDIVIDUALE 14.00 Km – “Nel pomeriggio, per questioni logistiche la cronometro nella frazione di Campocavallo”.

6^ TAPPA (Mercoledì 14 giugno) FRANCAVILLA AL MARE – CASALINCONTRADA km 132,2 – “Spazio agli scattisti con arrivo in cima ad un muro”

7^ TAPPA (Giovedì 15 giugno) FRANCAVILLA AL MARE – CAMPO IMPERATORE km 148.9 – “Tappa regina con la Cima Pantani dedicata al Pirata. Suggestiva e spettacolare proprio per la logistica dove si chiuderanno i giochi”.