27/11/2022 – Ancora una vittoria per Federico Ceolin e per il Team Beltrami TSA-Tre Colli nel ciclocross: l’atleta veneziano classe 2000 ha conquistato ieri a San Colombano Certenoli, in provincia di Genova, il Gran Premio Valfontnabuona, gara internazionale di classe 2 Uci.
Una prestazione coi fiocchi per Ceolin, che ha preceduto di 17” Marco Pavan e di 25” Nicolas Samparisi.

“Il giorno prima ho provato il percorso ed era molto viscido – spiega Ceolin -, senza margini d’errore. Pensavo che avrebbe vinto chi sbagliava meno. Poi invece, in gara, anche a causa del vento, è venuta fuori una prova dove contava più la forza, una gara in cui spingere a tutta. Avevo il dubbio di come affrontare gli ostacoli: al primo giro li ho saltati, poi ho accelerato al secondo giro, ho fatto gli ostacoli in bici rischiando un po’, ma guadagnando sui miei avversari. Dopodiché ho spinto e gestito bene il vantaggio. Una gara che mi dà morale e fiducia in vista delle prossime gare in Veneto, alle quali tengo particolarmente: Vittorio Veneto, Faè e Jesolo, tutte vicino a casa mia. Tre grandi appuntamenti con tanti campioni al via. Arrivarci con questa vittoria e i buoni risultati dell’ultimo periodo mi fa essere ottimista”.

Sul campo gara c’era anche il team manager del Team Beltrami TSA-Tre Colli Stefano Chiari, che fa i complimenti a Ceolin: “Federico ha fatto veramente una grande gara, vittoria meritatissima. È in condizione e si vede. Dice che l’allenamento e le gare su strada gli hanno fatto bene anche per il cross, e questo mi fa enormemente piacere: è la piena realizzazione del nostro progetto che prevede integrazione fra strada e fuoristrada”.

Da segnalare anche i buoni piazzamenti di altri due alfieri della formazione emiliana: Fabio Bassignana si è piazzato al nono posto nella gara maschile vinta da Ceolin, mentre Marta Zanga ha chiuso al settimo posto in quella femminile.

L’umbro è vicecampione italiano Juniores su strada, il reggiano arriva dalla Nial-Nizzoli

20/11/2022 – Si avvicina la stagione 2023 e il Team Beltrami TSA-Tre Colli, oltre agli impegni nel settore del fuoristrada e del ciclocross che in questo periodo impegnano alcuni dei suoi atleti (come Federico Ceolin), sta lavorando in vista della prossima annata.
E, come sempre, il team manager Stefano Chiari e il suo staff osservano attentamente i talenti più giovani, da far esordire fra gli Under 23 e anche nelle gare professionistiche, visto che la squadra anche nel 2023 sarà fra le Continental italiane e dunque prenderà parte a diverse gare della massima categoria.

Nella squadra 2023 saranno due i “primo anno”, corridori classe 2004 provenienti dalla categoria Juniores: si tratta del reggiano Giacomo Tagliavini e dell’umbro (di Città di Castello) Edoardo Burani.

Edoardo Burani è nato il 2 marzo 2004 a Città di Castello (Perugia) e proviene dal Team Fortebraccio. Nella stagione da poco conclusa ha centrato tre successi, fra Marche e Toscana, oltre a sei secondi posti, fra cui la prestigiosa medaglia d’argento al campionato italiano Juniores su strada che si è disputato a Cherasco, in Piemonte.

Giacomo Tagliavini, nato a Reggio Emilia il 10 marzo 2004 e residente a Cavriago, proviene dal Cycling Team Nial Nizzoli. Corridore adatto ai percorsi misti, nel 2022 ha ottenuto una vittoria e due secondi posti, fra cui quello al campionato regionale dell’Emilia-Romagna.

“Ancora una volta abbiamo inserito in squadra dei “primo anno” di talento – commenta il tm Stefano Chiari -, che con noi avranno la possibilità di crescere gradualmente e, se sarà il caso, di fare già esperienze tra i professionisti. Abbiamo visto che questa è la via migliore per far maturare i giovani, come dimostrano molti esempi del nostro recente passato”.

Burani e Tagliavini si uniscono ai confermati Andrea Biancalani (2000), Federico Ceolin (2000), Matteo Freddi (2001), Andrea Piras (2002), Michael Vanni, Matteo Lovera e Nicola Rossi, tutti e tre nati nel 2003.
Nei prossimi giorni verranno svelati anche gli altri innesti per la prossima stagione.

17/11/2022 – Medaglia di bronzo, ancora un ottimo risultato per Federico Ceolin nel ciclocross. Il veneto classe 2000, alfiere del Team Beltrami TSA-Tre Colli, si è piazzato al terzo posto del Grand Prix X-Bionic di Samorin, in Slovacchia, gara internazionale di classe 2 Uci.
Ceolin è stato preceduto solo dal campione nazionale polacco Marek Konwa e dal giovane talento belga Victor Van de Putte. Per Ceolin, unico italiano in gara, un altro grande risultato dopo la vittoria della gara internazionale di Brugherio, lo scorso 29 ottobre.

“Sono partito in seconda fila, e l’avvio era stretto, ma ho recuperato ben presto le posizioni – le parole di Ceolin -. Stavo bene, me ne sono reso conto subito, ma al tempo stesso ho notato che anche chi mi precedeva era in condizione. Ho sempre tenuto a tiro Konwa e Van de Putte, ma non sono riuscito a rimontare per una dozzina di secondi, anche perché il percorso era veloce. Sono davvero contento della mia prestazione, perché mi hanno battuto solo due atleti di alto livello e reduci da vittorie nell’ultimo periodo”.

E sabato l’atleta veneto sarà in gara ancora a Samorin, nella gara internazionale di Classe 1 Uci, mentre domenica farà subito rientro in Italia per partecipare al Master Cross di Bologna.

5 NOV 22 – Team Beltrami TSA – Tre Colli grande protagonista della Val d’Enza Cx Cup, gara di ciclocross che si è svolta oggi a Montecchio Emilia (RE) ed era valida come prova unica del campionato regionale di ciclocross dell’Emilia-Romagna.

La squadra del team manager Stefano Chiari, che da questa stagione del ciclocross ha tesserato anche specialisti della disciplina come Fabio Bassignana e Marta Zanga, ha conquistato la vittoria nella categoria Open femminile con l’atleta bergamasca, bravissima nello staccare tutte le avversarie e arrivare solitaria al traguardo, facendo sua anche la maglia giallorossa di campionessa regionale.
Il corridore piemontese invece s’è piazzato secondo tra gli Open uomini, preceduto solo da Luca Paletti.
Grande giornata dunque per la squadra biancogiallorossa, che fra l’altro correva a due passi da casa. Risultati che rafforzano il progetto fuoristrada del Team Beltrami TSA-Tre Colli, come spiega il tm Chiari: “Stiamo portando avanti e ampliando il settore fuoristrada all’interno della nostra squadra. Dopo la vittoria di Ceolin a Brugherio, ecco altri due bei risultati con Marta e Fabio, due specialisti del ciclocross. Allargare i nostri orizzonti ci sta dando nuove opportunità, così come noi le diamo ai ragazzi che tesseriamo, in un importante percorso di crescita che vale sia per noi come squadra, sia per loro come atleti”.

La gara era in diretta su Raisport. Le parole di Federico: “Sono felicissimo. Non me l’aspettavo, ma metro dopo metro mi sono reso conto di essere in grande condizione”


29/10/2022 – Grandissimo exploit di Federico Ceolin all’International Cyclocross di Brugherio, che è andato in scena oggi e ha visto trionfare l’atleta veneziano (di Torre di Mosto) del Team Beltrami TSA-Tre Colli, classe 2000. Ceolin, che ha compiuto 22 anni appena due giorni fa, si è regalato uno splendido successo, staccando tutti e andando a precedere Samuele Leone, Cristian Cominalli e Gioele Bertolini.
Una grande prestazione, per giunta in diretta su Raisport, ad una settimana dagli Europei di Namur, in Belgio, per i quali Federico spera di essere convocato.
“Non mi aspettavo di poter vincere – ammette Ceolin nel dopo gara -, perché venivo da due gare non ottime in Francia. Sapevo che mi mancava il ritmo della corsa, ma proprio il fatto di disputare quelle due competizioni ravvicinate mi ha dato evidentemente brillantezza. Sono partito bene, in seconda fila, ho aspettato un giro e ho constatato di poter reggere bene il ritmo dei primi, allora ho provato a forzare e siamo andati via in due, io e Leone. Ma ad un certo punto, per non rischiare di far rientrare Bertolini, ho attaccato due volte e alla seconda sono andato via da solo”.

Una vittoria che Ceolin dedica “alla squadra e al mio allenatore. Devo dire che questa prima stagione nella quale ho anche corso su strada mi ha giovato: io ero uno che nelle gare di cross tendeva a partire bene e calare alla distanza, ma correre su strada mi ha cambiato, mi ha dato una marcia in più per la fase cruciale. E anche per questo devo ringraziare il Team Beltrami TSA-Tre Colli. Sono veramente felicissimo, è una vittoria che ci voleva, anche per il morale”.

In attesa di sapere se arriverà la convocazione per Namur, la certezza è che martedì Federico sarà ancora in gara, a Firenze. Sempre con l’obiettivo di fare bene.

14/10/2022 – Ultimo atto della stagione per il Team Beltrami TSA – Tre Colli, che domenica sarà in gara alla Coppa d’Inverno a Biassono, nella provincia di Monza Brianza, classico appuntamento di fine annata per Elite e Under 23.

155 i chilometri di gara, con partenza alle 11.30 e arrivo previsto dopo le 15. Al via, per la squadra del team manager Stefano Chiari, vi saranno i seguenti atleti: Pietro Aimonetto, Andrea Biancalani, Federico Ceolin, Matteo Freddi, Thomas Pesenti, Nicola Rossi e Michael Vanni.

“Domenica chiudiamo una stagione che ci ha visto impegnati in un calendario di qualità – spiega il diesse Roberto Miodini – alternato fra gare professionistiche, alcune delle quali di alto livello, come ad esempio la “Coppi e Bartali”, e diverse delle gare più importanti d’Italia per Elite e Under 23. Abbiamo anche disputato un buon numero di gare all’estero, confrontandoci con realtà diverse, e questo ha fatto crescere i nostri ragazzi. Riuscire a salire sul podio più di una volta e anche a vincere è stata una grande soddisfazione per tutti. Ora cerchiamo di chiudere bene, alla Coppa d’Inverno, una stagione in ogni caso molto buona”.

Intanto, in settimana, Luca Cibrario ha svolto esami di accertamento dopo la brutta caduta al Mondiale Gravel di domenica scorsa, nella quale ha battuto violentemente un ginocchio: per lui, fortunatamente, nessuna frattura.

7/10/2022 – Ci sarà anche un atleta del Team Beltrami TSA-Tre Colli, il piemontese Luca Cibrario, al via del primo campionato del mondo gravel della storia, in programma domenica a Cittadella (Padova) su un percorso di 195 chilometri. Al via tante stelle del ciclismo mondiale, come Mathieu Van der Poel, Peter Sagan, il campione olimpico 2016 Greg Van Avermaet, Zdenek Stybar, Alexey Lutsenko, Magnus Cort Nielsen, Lilian Calmejane, Nicholas Roche, il neo-campione del mondo Under 23 Yevgeniy Fedorov.

Un grande orgoglio per Cibrario, torinese di Ciriè classe ’98. recentemente secondo al campionato italiano gravel e selezionato fra gli Azzurri dal cittì della Nazionale Daniele Pontoni, e una soddisfazione per tutto il Team Beltrami TSA-Tre Colli, che potrà dire di essere presente a questo storico evento.

Siamo felicissimi che Luca possa vivere questa grande esperienza – spiega il tm Stefano Chiari -, in una disciplina che è in grande ascesa e alla quale fin dall’anno scorso, da quando cioè sono state organizzate le prime vere gare, abbiamo creduto e continuiamo a farlo, potenziando il nostro settore fuoristrada. Sarà in mezzo a tanti campioni e sono sicurò che darà il massimo per vivere al meglio quest’esperienza”.

Intanto la squadra del team manager Stefano Chiari prosegue la sua attività su strada con le ultime gare stagionali: domani (sabato 8) sarà al via del 1° Giro della Franciacorta, con partenza e arrivo a Rovato, in provincia di Brescia. 147 chilometri con partenza alle 12.
Questa la formazione del Team Beltrami TSA-Tre Colli al via: Thomas Pesenti (che martedì ha chiuso al settimo posto la Coppa Città di San Daniele del Friuli), Federico Ceolin, Pietro Aimonetto, Michael Vanni, Andrea Piras, Nicola Rossi, Matteo Freddi.



3/10/2022 – Dopo un weekend di riposo, il Team Beltrami TSA – Tre Colli è pronto a tornare in gara: lo farà domani, martedì 4 ottobre, a San Daniele del Friuli (in provincia di Udine), dove andrà in scena l’85^ Coppa Città di San Daniele, gara Nazionale per Elite e Under 2

Partenza alle 13 e percorso di 140 chilometri con alcune difficoltà altimetriche, fra cui il gpm di Monte di Ragogna prima dell’arrivo, sempre a San Daniele, su via Umberto I.

Per la squadra del team manager Stefano Chiari saranno al via Thomas Pesenti, Andrea Piras, Federico Ceolin, Mattia Gardi, Nicola Rossi e Michael Vanni. In ammiraglia, come di consueto, Roberto Miodini ed Enea Farinotti.

Osteria Grande di Castel San Pietro (BO), 24/09/2022 – Altra grande prestazione oggi nel Bolognese per Thomas Pesenti, che ha chiuso al secondo posto il Gp Varignana-Coppa Dalfiume, alle spalle di Riccardo Lucca, dopo 137 chilometri piuttosto duri e resi ancor più impegnativi dalla pioggia.


Pesenti, parmense classe ‘99, alla quinta stagione nel Team Beltrami TSA-Tre Colli, ha ricevuto anche il premio combattività, a testimonianza di una prestazione nella quale non si è risparmiato. Un tracciato, quello della gara di Osteria Grande di Castel San Pietro, che ha fatto selezione. Anche per impulso dello stesso Pesenti, il quale ha tentato l’assolo prima dell’ingresso nel circuito finale. Poi è stato ripreso e davanti sono rimasti in cinque, con due atleti della Work Service, Riccardo Lucca, vincitore della gara con una cinquantina di metri su Pesenti, e Garavaglia.

“Non ho rimpianti – dice Pesenti nel dopo gara -, anche se stavo benissimo e in salita l’ho dimostrato. Ma nel finale con due uomini della Work Service era difficile fare di più. Se la sono giocata bene, complimenti a loro. Ho provato a rimontare su Lucca verso il traguardo, ma non c’era più spazio per farlo. Un’altra prestazione che mi conforta e mi regala un podio comunque di prestigio. Questa è una stagione intensa (ha vinto due gare e ottenuto molti piazzamenti, ndr), ce la sto mettendo tutta per stare sempre davanti”.

Soddisfazione anche da parte del diesse Roberto Miodini: “Thomas merita un grande applauso anche oggi. Ha mostrato ancora una volta le sue qualità, che dopo una stagione del genere penso siano sotto gli occhi di tutti gli addetti ai lavori e non solo. Da direttore sportivo sono anche felice del lavoro dei suoi compagni, che lo hanno ben supportato finché hanno potuto. Peccato, semmai, per la Coppa Collecchio di martedì: senza un problema nel finale, Thomas si sarebbe giocato la vittoria”.


++ News in aggiornamento ++


Nella prima rassegna tricolore della specialità, tra i professionisti, il piemontese classe ’98 sale sul secondo gradino del podio

Argenta (Ferrara), 18/9/2022 – Grande risultato per Luca Cibrario, che ad Argenta (Ferrara) ha portato il Team Beltrami TSA-Tre Colli sul secondo gradino del podio del primo, storico, campionato italiano gravel, quello cioè che si disputa con bici adatte anche agli sterrati, alternati nel percorso ai tratti su strada.
Cibrario, corridore piemontese classe ’98 di Ciriè (Torino), si era già distinto nel recente passato in gare di questo genere. Successo di Samuele Zoccarato della Bardiani, solitario al traguardo, terzo l’altro atleta della Bardiani Sacha Modolo, che nel finale era con Cibrario alle spalle del vincitore.

Una prestigiosa medaglia d’argento tra gli Elite che consolida il progetto multidisciplinare del Team Beltrami TSA-Tre Colli del tm Stefano Chiari, il quale ha voluto puntare quest’anno anche sull’attività fuoristrada. Al tricolore gravel c’erano anche Mattia Gardi e Federico Ceolin. Quest’ultimo era con Cibrario nel primo gruppetto inseguitore, quando erano in sei, ma ha dovuto alzare bandiera bianca per una foratura.

“Onestamente non mi aspettavo di andare così forte – le parole di Luca Cibrario -, perché ero reduce da un Giro di Romania poco brillante. Qui la partenza è stata veloce, io inizialmente pensavo di appoggiare il mio compagno Ceolin, con il quale siamo rimasti in un gruppetto di cinque dopo che Zoccarato è scattato solitario, ma Federico purtroppo ha forato. Dopodiché io e Modolo abbiamo accelerato, staccando gli altri. Alla fine è arrivato un argento che mi rende davvero orgoglioso”.

“Siamo felicissimi di questo risultato – il commento del team manager Stefano Chiari -, perché salire sul podio del primissimo campionato italiano gravel degli Elite è un risultato storico e ci fa piacere aver lasciato un segno in una disciplina che sta avendo tanto seguito e avrà sempre più visibilità. Luca si merita questa soddisfazione per il modo in cui sta lavorando e sono convinto che ne raccoglierà ancora i frutti”.

Quello di Argenta è un risultato che fa seguito ad un periodo di partecipazioni a gare su strada con i professionisti, fra cui il Giro di Romania, il Giro di Toscana (dove Pesenti si è ben distinto) e la Coppa Sabatini. Annullato invece per maltempo, ieri il Memorial Pantani in Romagna. Martedì sarà la volta della Coppa Collecchio, sulle strade di casa.