Articoli

23/10/2018 – Si è chiusa con una bella prestazione, coronata dal quinto posto finale di Davide Debenedetti nel Gp d’Autunno ad Acquanegra sul Chiese (Mantova), la stagione 2018 del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli.
L’atleta varesino è stato in fuga, insieme ad altri quattro uomini poi diventati cinque nel finale, dal secondo dei cento chilometri di gara. Il drappello dei battistrada ha accumulato un vantaggio sul gruppo che ha toccato i due minuti, per poi scendere nel finale, dopo la prevedibile fase di studio nel gruppetto al comando. A spuntarla è stato Stefano Lira della General Store, che ha anticipato la volata, andando a prendersi il successo. Sul podio anche il suo compagno Marco Chesini ed Edoardo Faresin della Zalf. Debenedetti, che ha tentato la sortita poco prima dell’ultimo chilometro, si è dovuto accontentare della quinta piazza, un risultato comunque più che onorevole, soprattutto per come è arrivato, che chiude positivamente la stagione agonistica della società biancorossonera del presidente Emanuele Brunazzi e del team manager Stefano Chiari.

Oggi la squadra ha corso davvero bene – le parole del ds Roberto Miodini a fine gara -: bravo Davide a centrare la fuga e a crederci fino in fondo, ma bravi anche gli altri dietro, che hanno sempre letto nel modo giusto le evoluzioni della corsa. Anche stavolta raccogliamo un piazzamento nei dieci, com’è accaduto per buona parte della stagione. Il 2018, a livello agonistico, è finito qui. Ma noi siamo già al lavoro per le sfide che ci attendono nel 2019”.

 

7/10/2018  – Grande giornata per il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli in Piemonte: Manuele Tarozzi ha vinto quest’oggi in solitaria la 51^ Targa Comune di Castelletto Cervo (Biella) per Elite e Under 23. Si tratta del primo successo fra i Dilettanti per il faentino classe ’98, e del primo stagionale per la squadra emiliana del presidente Emanuele Brunazzi e del team manager Stefano Chiari.

Un autentico capolavoro, iniziato quando mancavano dieci dei 140 chilometri previsti: è lì che Tarozzi, già in fuga con altri tre atleti (gli esperti Marengo, Milani e Toniatti), ha sferrato l’attacco poi rivelatosi decisivo. Ha guadagnato una decina di secondi sugli inseguitori e li ha mantenuti fino al traguardo, firmando il successo davanti ad Umberto Marengo (Viris) e Gianluca Milani (Zalf).
La fuga era nata inizialmente nelle prime battute di gara, con 28 uomini, di cui ben quattro del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli: Gabriel Parola, Davide Debenedetti, Matteo Valsecchi e lo stesso Tarozzi. Ad una trentina di chilometri dalla conclusione, il forcing in salita di Debenedetti ha ulteriormente assottigliato il gruppo di testa, con Marengo, Milani e Toniatti che si sono avvantaggiati allo scollinamento e Tarozzi che è stato bravo a non perdere l’attimo, riagganciandoli. Poi il finale, tatticamente impeccabile, che è valso la vittoria. A completare la grande giornata è arrivato anche il sesto posto di un brillante Davide Debenedetti.

Ho capito che quello poteva essere il momento buono per attaccare – le parole di Tarozzi dopo il traguardo – e non ci ho pensato due volte. Dopodiché ho badato soltanto a spingere al massimo, cercando di voltarmi il meno possibile e capendo, via via, che poteva essere la volta buona. Oggi mi sentivo bene, e come me tutta la squadra, perché abbiamo corso da protagonisti, mettendoci anche grinta e determinazione. Sono strafelice, la dedico a tutta la squadra e ai nostri sponsor, con un pensiero particolare a Tarcisio Persegona della Tre Colli”.

Finalmente è arrivata questa vittoria – commenta il ds Roberto Miodini -, peraltro al termine di una gara nella quale i ragazzi sono stati impeccabili. Credo proprio che la nostra squadra meritasse questa soddisfazione, per tutto il lavoro fatto nel corso dell’anno e per tutte le volte che ci eravamo andati vicini, ma per un motivo o per l’altro il bottino pieno era sfuggito. Tarozzi è da qualche settimana che è particolarmente in forma, per di più gli ultimi giorni di lavoro con la bici da crono (ieri si è disputato il campionato italiano cronosquadre Under 23, che la formazione biancorossonera ha chiuso al nono posto, ndr) devono avergli fatto bene, come ha dimostrato la sua azione. Ora cerchiamo di fare bene anche nelle ultime gare rimaste”.

ORDINE D’ARRIVO: 1° Emanuele Tarozzi (Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli), 140 km in 3h12’20” a 43,67 km/h. 2° Umberto Marengo (Viris Vigevano Lomellina) a 10”, 3° Gianluca Milani (Zalf Desirée Euromobil Fior) st, 4° Andrea Toniatti (Team Colpack) st, 5° Filippo Bertone (Viris Vigevano Lomellina) a 1’10”, 6° Davide Debenedetti (Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli) st, 7° Giovanni Lonardi (Zalf Desirée Euromobil Fior) st, 8° Davide Plebani (Team Colpack) st, 9° Riccardo Bobbo (Zalf Desirée Euromobil Fior) st, 10° Manuel Belloni (Team Lan Service Group).

4/9/2018 – Due piazzamenti in top ten: è quanto raccolto dal Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli fra la gara di sabato a Carnago (Varese) e quella di oggi pomeriggi a Livraga (Lodi).
Nel Gp Industria e Commercio Carnaghese, gara per anni dedicata ai professionisti, Davide Debenedetti ha colto un buon decimo posto, al termine di una gara dal percorso piuttosto selettivo, vinta da Leonardo Marchiori della Zalf dopo una lunga fuga a quattro. Per Debenedetti, varesino di Cuvio classe ‘95, è un’iniezione di fiducia in vista di un finale di stagione nel quale punta a fare bene.
Oggi invece, nella Coppa Comune di Livraga (circuito completamente pianeggiante) nono posto del romagnolo Simone Buda, classe ’99, alla prima stagione fra i Dilettanti e al primo piazzamento nei dieci. Lo ha colto allo sprint, che ha visto imporsi Begnoni della Viris.
Una volata non troppo fortunata per la squadra del presidente Emanuele Brunazzi e del team manager Stefano Chiari, considerando che fra l’ultimo giro e i meno due chilometri sono caduti Zanni, Cazzola e Burchio, fortunatamente senza gravi conseguenze.

11/8/2018 – Si è concluso in volata il 14° Circuito di Casalnoceto, gara per Elite e Under 23 in provincia di Alessandria, nella Bassa Valle Scrivia. La vittoria (l’ottava stagionale) è andata a Giovanni Lonardi (Zalf), che preceduto Rocchetta (General Store) e Sartori (Mastromarco), con Daniele Cazzola che s’è classificato al quinto posto. L’atleta vicentino (di Malo) classe ’93 è così tornato al piazzamento, mostrando di nuovo uno stato di forma in crescendo.

Il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli ha anche accarezzato l’idea di poter vincere la gara quando, a due chilometri dal traguardo, Davide Debenedetti ha sferrato un bell’attacco da finisseur, accumulando qualche decina di metri di vantaggio sul plotone. A meno di mezzo chilometro dalla conclusione però l’atleta varesino è stato ripreso, dopodiché è partita la volata, con Cazzola che ha colto il quinto posto.

Oggi la squadra mi è piaciuta nel complesso – commenta a fine gara il ds Roberto Miodini -. Kamberaj purtroppo non si è sentito bene in gara e si è dovuto ritirare, poi Pesenti è caduto, rientrando in gara ma risentendo inevitabilmente della botta. Ma abbiamo comunque trovato le frecce giuste per il finale, con l’azione di Debenedetti che ad un certo punto pensavo potesse fare il colpaccio e, in volata, con un buonissimo sprint di Cazzola”.

Prossimo appuntamento sabato prossimo, ancora in provincia di Alessandria, con il 101° Circuito Guazzorese.
14° Circuito di Casalnoceto, Ordine d’arrivo: 1. Giovanni Lonardi (Zalf) km 130 in 2h59’43” a 43,4 km/h, 2. Cristian Rocchetta (General Store), 3. Mirco Sartori (Gs Mastromarco), 4. Gregorio Ferri (Zalf), 5. Daniele Cazzola (Beltrami TSA- Argon 18-Tre Colli), 6. Tommaso Fiaschi (Gs Mastromarco), 7. Umberto Marengo (Viris Vigevano), 8. Stefano Frigerio (Lan Service), 9. Marco Landi (Petroli Firenze Hopplà), 10. Davide Colnaghi (Team Palazzago)

 

È un gran bel quarto posto quello ottenuto oggi da Davide Debenedetti a San Vigilio di Concesio (Brescia), nel 60° Gp Sportivi di San Vigilio – Memorial Amerio Armagnasco per Elite e Under 23, gara che si è conclusa con una volata di un gruppo assottigliato a circa 35 corridori. Oltre al quarto posto dell’atleta varesino classe 1995, il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli registra anche l’ottavo di Filippo Fiorelli. A conferma della buonissima prestazione offerta da tutta la squadra del presidente Emanuele Brunazzi e del team manager Stefano Chiari, occorre poi sottolineare che del gruppo di testa facevano parte pure Alberto Tocchella (quindicesimo al traguardo), Christian Scerbo e Moreno Giampaolo, il quale ha vinto il gran premio della montagna posto a Lumezzane, principale asperità della corsa. Squadra biancorossonera che è stata anche presente nelle principali fughe di giornata, prima con Pasini e Debenedetti, poi con Tarozzi. Sul traguardo di San Vigilio il successo è andato invece a Leonardo Bonifazio davanti a Damiano Cima e Luca Muffolini: uno sprint atipico, perché la linea d’arrivo era praticamente posta poco dopo il termine dell’ultima discesa.

Come squadra abbiamo offerto davvero una prestazione convincente – spiega Roberto Miodini, direttore sportivo della squadra emiliana –, i ragazzi hanno interpretato la corsa con il piglio giusto, come avevo chiesto loro. Bravo Davide ad impostare bene la volata, lui che di certo velocista non è. Dobbiamo ancora aggiustare qualcosa per quanto riguarda il finale, ma di questo passo arriveremo anche a compiere questo ulteriore salto di qualità. Ora riprendiamo a lavorare: i risultati di oggi ci dicono che questa è la strada giusta

Non è arrivato il piazzamento al 56° Gp Città di Felino per il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli, ma la squadra ha comunque offerto una prestazione confortante, risultando protagonista nel finale con i suoi scalatori, Davide Debenedetti e Moreno Giampaolo. Debenedetti è uscito dal gruppo all’inizio della quarta e ultima ascesa verso Barbiano, in compagnia del bielorusso Riabushenko. I due però sono stati ripresi poco dopo dal gruppo. Riabushenko ha poi vinto la gara battendo in volata cinque compagni di una fuga nata proprio nel finale, sul quale il gruppo si è ricongiunto praticamente in prossimità della linea d’arrivo. Un gruppo principale, ridotto a una trentina di unità, del quale faceva parte anche Moreno Giampaolo, sempre nelle prime posizioni del plotone in salita. Protagonista delle fasi centrali di gara anche il bergamasco Luca Merelli, presente nella principale fuga di giornata. Sfortuna invece per Christian Scerbo, rimasto vittima di una caduta a metà gara, fortunatamente senza gravi conseguenze