Articoli

17/03/2018 – Per il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli si rinnova domani (domenica 18 marzo) l’appuntamento con una grande classica internazionale del nostro ciclismo, ovvero la “Popolarissima” di Treviso, giunta quest’anno alla 103^ edizione e che, due anni fa, la squadra biancorossonera ha rischiato di vincere, con Rino Gasparrini che si piazzò al secondo posto.

Domani saranno in sette al via della classica veneta: Burchio, Ponti, Bertaina, Cazzola e Zanni, reduci dall’ottavo posto nella Cronosquadre della Versilia, a cui si aggiungono Pesenti e Kevin Pasini, quest’ultimo al debutto stagionale, lui che aveva perso il primo mese di gare a causa della frattura di una clavicola rimediata per una caduta in allenamento.

La Popolarissima prevede bene 175 km di gara, quasi tutti in circuito di 14,6 chilometri da ripetere 11 volte. “Sappiamo le difficoltà di una gara di questo tipo e di questa caratura – spiega il ds Roberto Miodini -, ma non per questo ci spaventiamo. Abbiamo gli uomini giusti per metterci in luce anche in una manifestazione del genere. Siamo molto contenti del ritorno alle gare di Kevin, un ragazzo che è con questa squadra fin dalla sua fondazione (2016) e che purtroppo ha dovuto saltare le prime gare. Ma la stagione è ancora lunghissima e avrà tempo e modo di fare il suo”.

Di seguito il programma:

Domenica 18 marzo 2018, 103^ “Popolarissima” a Treviso. 175 km, partenza ore 12,30.

Percorso: Descrizione:Treviso – Viale Burchiellati (PARTENZA) – Borgo Mazzini – Borgo Cavalli – Porta Piave – Viale Nino Bixio – Viale Vittorio Veneto – Viale Brigata Treviso – Viale Felissent – Strada Cal di Breda – Via G. Ghiirlanda – Via Delle Grave – S.S. 13 Pontebbana – Viale della Repubblica – Strada San Pelaio – Vuia Montello – Viale Cairoli – Viale Oberdan – Viale C. Battisti – Via Mura San Teonisto – Viale D’Alviano – Viale Fra Giocondo (passaggio sotto arrivo) – di Km. 14,100 indi Viale Burchiellati – Borgo Mazzini – Borgo Cavalli – Porta Piave – Viale Nino Bixio – Viale Vittorio Veneto – Viale Brigata Treviso – Viale Felissent – Strada Cal di Breda – Via G. Ghirlanda – Via delle Grave – S.S. 13 Pontebbana – Viale della Repubblica – Strada San Pelaio – Via Montello – Viale Cairoli – Viale Oberdan – Viale C. Battisti – Via Mura San Teonisto – Viale D’Alviano – Viale Fra Giocondo (ARRIVO), di Km. 14,600 da ripetersi 11 volte

Convocati: Michele Bertaina, Federico Burchio, Daniele Cazzola, Kevin Pasini, Thomas Pesenti, Alex Ponti, Simone Zanni.

Ancora un piazzamento in top ten per il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli Rino Gasparrini, settimo a Guazzora (Alessandria) nella centesima edizione del tradizionale “Circuito Guazzorese”. Una gara piuttosto imprevedibile nel suo epilogo, con due uomini che, in fuga da diversi chilometri, sono riusciti per un soffio a non farsi riprendere dal gruppo. La vittoria è andata a Pasquale Abenante (General Store), mentre alle sue spalle il plotone era lanciato verso la volata per il terzo posto ed è anche incappato in una caduta, causata da una moto, che però non ha coinvolto Gasparrini.

Se il buon piazzamento del velocista marchigiano è il dato maggiormente tangibile della gara svolta dal Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli, va messa in risalto l’ottima prova di Kevin Pasini e Christian Scerbo, che facevano parte della fuga principale di giornata (20 uomini), iniziata dopo trenta chilometri e parzialmente riassorbita proprio nel finale (i primi due facevano parte proprio di questa fuga), per un totale di quasi cento chilometri in avanscoperta.

Abbiamo corso bene – spiega Roberto Miodini, ds della formazione biancorossonera -: bravi Pasini e Scerbo ad inserirsi nella fuga giusta, permettendoci così di non dover lavorare. Christian è stato ripreso proprio quando mancavano ormai poche centinaia di metri, ma purtroppo ci può stare. Bravo poi Rino, come sempre, a trovare un piazzamento che allunga la nostra striscia di risultati e ci mantiene nel vivo degli ordini d’arrivo”.

 

Sabato di piazzamenti in pista per il Team Beltrami Tsa – Argon 18, che ha partecipato alla gara del 4 febbraio al Velodromo di Montichiari: Davide Plebani, caduto alla Vuelta San Juan in Argentina (alla quale ha partecipato con la Nazionale), ha precauzionalmente rinunciato al Gp Costa degli Etruschi di Donoratico, optando appunto per la gara open di Montichiari, nella quale ha chiuso al secondo posto la “tempo race” (nuova disciplina dell’omnium) – riservata ai numeri pari – e al terzo la corsa a punti, alle spalle del toscano Cianetti e del veneto Castegnaro, tutti a quota 25, ma classificati in base al piazzamento nell’ultima volata.
Buona prova anche di Kevin Pasini, secondo nella tempo race per numeri dispari che ha visto al quarto posto l’altro biancorossonero Francesco Delledonne.