Articoli

02/08/2019 – Dopo il Gran Premio Città di Vinci disputato martedì nella cittadina che ha dato i natali al genio di Leonardo, il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze torna in Toscana domani (sabato 3 agosto) per l’11° Gp La Serra, frazione del comune di San Miniato, in provincia di Pisa. Una gara regionale per soli under 23 alla quale la squadra del team manager Stefano Chiari parteciperà con il parmense Thomas Pesenti, quinto sabato scorso a Darfo Boario, il pavese Nicolò Parisini, il ravennate Filippo Baroncini, il bresciano Matteo Furlan, il brianzolo Davide Ferrari, il colombiano Nacho Montoya e anche il senese Tommaso Fiaschi, che rientra in gara dopo un mese e mezzo. Era fuori dallo scorso 19 giugno, quando rimase vittima di una caduta al Giro d’Italia Under 23, infortunandosi al braccio sinistro. Ora, dopo il recupero e i primi allenamenti, l’atleta classe ’97 rientrerà alle competizioni, con l’obiettivo di riabituarsi gradualmente al ritmo di gara tornare competitivo per l’ultima parte di stagione.

Siamo ovviamente felici del rientro di Tommaso – commenta il tm Stefano Chiari -, che ci auguriamo possa raccogliere altri risultati da qui a fine stagione, dopo che nella prima parte dell’annata aveva fatto vedere le sue qualità. Prima di tutto però dovrà riprendere confidenza con le gare, com’è normale che sia. Stiamo attraversando complessivamente un buon periodo, perché la squadra è da alcune settimane che corre bene e ottiene risultati che, con un pizzico di buona sorte in più, potevano anche essere migliori, ma va bene così. L’aspetto che più ci interessa, e che si sta concretizzando, è la crescita dei ragazzi, specialmente quelli più giovani, i quali stanno mostrando qualità e personalità, abbinate ad una sempre maggiore consapevolezza nei propri mezzi”.

19/06/2019 – Giornata sfortunata al Giro d’Italia Under 23 per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze e per Tommaso Fiaschi, rimasto vittima quest’oggi di una caduta nelle prima fasi di gara della quinta tappa, da Sorbolo al Passo Maniva. L’atleta senese classe 1997, costretto al ritiro dalla competizione, è stato trasportato all’Ospedale Maggiore di Parma, dove i primi accertamenti hanno evidenziato una lussazione del gomito, che è stato ingessato. I tempi di recupero verranno definiti nei prossimi giorni.

2/6/2019 – Buonissima prestazione del Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze nella 22^ Fiorano – Fiorano (ex Pistoia – Fiorano), dove Tommaso Fiaschi è salito sul terzo gradino del podio e Matteo Furlan ha chiuso in quarta posizione. La gara, svoltasi su un circuito interamente pianeggiante, si è conclusa con uno sprint a ranghi compatti vinto da Leonardo Marchiori davanti a Gregorio Ferri, entrambi della Zalf. 
Per Fiaschi, senese classe 1997, si tratta del quarto podio stagionale, mentre per Furlan, bresciano del ’98, è il primo piazzamento nei cinque, conquistato grazie ad una condizione finalmente in crescita dopo che, nella prima parte di stagione, aveva faticato a trovare il colpo di pedale giusto. 
Ieri invece, nel Trofeo Matteotti di Marcialla (Firenze), quindicesimo posto per Nicolò Parisini, atleta pavese al primo anno nella categoria. 

Siamo soddisfatti per questi due piazzamenti – commenta il ds Roberto Miodini -, che avrebbero potuto anche essere migliori se non avessimo sbagliato qualcosa nell’impostazione finale della volata, ma negli ultimi dieci chilometri abbiamo comunque dimostrato di aver poco da invidiare a squadre che, per arrivi del genere, sono sulla carta più attrezzate di noi. Possiamo ancora crescere, il che è un fatto estremamente positivo. Tommaso è da un po’ di tempo che va forte, sappiamo che anche in volate di gruppo può dire la sua; mi fa particolarmente piacere il quarto posto di Matteo, che quest’anno non era ancora riuscito a mostrare le qualità per le quali lo abbiamo scelto in autunno. Mi auguro che ora continui così e faccia sempre meglio”. 

Salire sul podio fa sempre piacere – spiega Tommaso Fiaschi -, anche se con un po’ più di fortuna e bravura poteva arrivare anche un risultato migliore. Abbiamo sbagliato qualcosa nel preparare la volata e ho pure rischiato di cadere, quindi a 600 metri dal traguardo sono praticamente dovuto ripartire. Ma va bene così, anche perché venivo da un breve periodo di riposo. Già ieri al Matteotti avevo buone, anche se nel finale mi sono mancate le gambe. Oggi invece la condizione era migliore”.

Finalmente è arrivato un buon piazzamento – le parole di Matteo Furlan -, che ci voleva proprio dopo che, per diversi motivi, non ero riuscito ancora a coglierne neppure uno. Mi sento decisamente in crescita e mi auguro che arrivino altri risultati nell’immediato futuro”.
Martedì la squadra sarà nuovamente in gara nel 3° Trofeo Città di San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo, con partenza alle 14. 

Praticello di Gattatico (RE), 1/5/2019 – Va al bresciano Filippo Tagliani (Casillo Maserati) la 49^ edizione del Trofeo Papà Cervi – Coppa Primo Maggio, gara Nazionale per Elite e Under 23 che si è disputata quest’oggi a Praticello di Gattatico (Reggio Emilia), organizzata dalla Ciclistica Gattatico in collaborazione con il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, che ha fatto suo il secondo posto grazie al senese Tommaso Fiaschi. Terza piazza per il veronese Attilio Viviani (Arvedi Cycling).

La gara (150 km totali) si è conclusa in volata, dopo una serie infruttuosa di tentativi di fuga (il più importante è stato quello di Francesco De Felice, ripreso a una quindicina di chilometri dalla conclusione). Allo sprint, Tagliani (secondo successo stagionale per lui) ha preceduto nettamente tutti gli altri, con Fiaschi che è andato a conquistare un secondo posto comunque di grande prestigio.

Soddisfatto l’atleta senese: “Questo secondo posto è sicuramente un risultato soddisfacente – le parole di Fiaschi a caldo -, perché c’erano tanti dei velocisti più forti d’Italia e non solo, perché si correva in casa e perché ci servivano punti per la qualificazione al Giro d’Italia Under 23. A Tagliani faccio i complimenti, ha fatto una grande volata, io più di così oggi non potevo fare. Lo sprint è stato molto complicato, sono uscito dall’ultima curva in ottava posizione, ai 250 metri si sono praticamente fermati davanti a me e io sono riuscito a risalire. Ora mi piacerebbe fare bene nei prossimi appuntamenti che ci aspettano in Toscana e cercare un’altra vittoria“.
Per la formazione del team manager Stefano Chiari è arrivato anche il quindicesimo posto di Filippo Baroncini.

ORDINE D’ARRIVO: 1° Filippo Tagliani (Casillo Maserati), 150 km in 3h21’40” a 44,62 Km/h, 2° Tommaso Fiaschi (Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze), 3° Attilio Viviani (Arvedi Cycling), 4° Enrico Zanoncello (Zalf Euromobil Desirée Fior), 5° Alessio Brugna (Viris Vigevano), 6° Christian Rocchetta (General Store), 7° Yuri Colonna (Casillo Maserati), 8° Mattia Bevilacqua (Team Franco Ballerini), 9° Nicolò Pencedano (Bevilacqua Sport Ferretti), 10° Leonardo Marchiori (Zalf Euromobil Desirée Fior).

22/04/2019 – Prima vittoria stagionale in una competizione ufficiale per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze: a conquistarla è stato Tommaso Fiaschi, che si è imposto con una grande volata nel 57° Gran Premio Sportivi di Poggio alla Cavalla, in provincia di Pistoia.
Fiaschi, senese classe 1997, aveva già esultato sullo stesso traguardo un anno fa, mentre in gennaio, al debutto assoluto con il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, era arrivato primo nella kermesse notturna che in Argentina anticipava la Vuelta a San Juan. Oggi ha regalato al patron di Hopplà Claudio Lastrucci (presente alla gara) e a tutta la formazione tosco-emiliana il gradino più alto del podio, grazie al colpo di reni che gli ha permesso di precedere Davide Masi della Mastromarco (che in un primo momento pensava di aver vinto e aveva alzato un braccio per esultare), Tommaso Rosa della Lan Service e tutto il gruppo.
Un successo ottenuto grazie anche all’ottimo lavoro dei suoi compagni nel finale, con Matus Stocek Davide Ferrari che gli hanno lanciato la volata, pilotandolo al successo.

Oggi finalmente stavo davvero bene – le parole di Fiaschi dopo il traguardo -, sentivo che la vittoria era matura e che poteva essere la volta buona, anche perché qui mi ero già imposto l’anno scorso, quindi il feeling con la manifestazione era ottimo. Fa ancor più piacere vincere in Toscana, la mia regione e la terra di tanti dei nostri sponsor: questo successo è per loro e per tutta la squadra, che non ci fa mancare nulla. Un ringraziamento speciale va anche ai miei compagni di squadra, che mi hanno pilotato alla perfezione. Non sono un velocista puro, ma allo sprint posso dire la mia, specialmente se la condizione è quella migliore. Infine concedetemi una dedica anche alla mia famiglia e alla mia fidanzata Aurora, che mi sostengono sempre e mi seguono spesso anche alle gare”.

Tommaso è stato autore di una grande volata – spiega il tm Stefano Chiari -, ma va fatto un plauso a tutti i ragazzi qui in gara oggi, che hanno interpretato bene la corsa dall’inizio alla fine. È da tre settimane che andiamo vicini alla vittoria: terzi alla Milano-Busseto con lo stesso Fiaschi, secondi alla Vicenza-Bionde con Baroncini, ora finalmente eccoci sul gradino più alto. Un successo che dà morale a tutto il Team; ora dobbiamo continuare su questa strada”.

L’altra parte del Team era in gara al Giro del Belvedere, internazionale di Codignano (Treviso) vinta da Battistella su Aleotti, dove tutto il quintetto giallogrigiorosso ha offerto una buona prestazione, con Filippo Baroncini (classe 2000) che ha chiuso in 18^ posizione.
Domani la squadra sarà al via del Palio del Recioto, internazionale per Under 23 che si corre a Negrar (Verona).

ORDINE D’ARRIVO 57° GP SPORTIVI DI POGGIO ALLA CAVALLA: 1° Tommaso Fiaschi (Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze), 98,6 km a 42,5 km/h di media. 2° Davide Masi (Mastromarco), 3° Tommaso Rosa Lan Service), 4° Matteo Pongiluppi (InEmiliaRomagna Team), 5° Manuel Allori (Team Franco Ballerini), 6° Tommaso Nencini (Mastromarco), 7° Nicolò Ferrero (Uc Pregnana), 8° Elia Menegale (Gallina Colosio Eurofeed), 9° Francesco Zandri (Maltinti Lampadari), 10° Nicolas Nesi (Work Service).

FOTO DEL PODIO BY VALERIO PAGNI



9/4/2019 – Ancora una buona prestazione per Tommaso Fiaschi e per tutto il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, stavolta nel 42° Trofeo Mario Zanchi di Castiglion Fibocchi, in provincia di Arezzo, dove l’atleta senese classe ’97 s’è piazzato in ottava posizione (vittoria di Paolo Baccio della Colpack).
Un risultato che fa seguito al terzo posto ottenuto sabato da Fiaschi alla Milano – Busseto e che arriva al termine di una gara di 160 chilometri che, via via, si è fatta sempre più dura e selettiva.
Il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze è stato ben presente in tutte le fasi della corsa: dapprima in una fuga di 12 uomini che ha animato la parte centrale, con dentro Thomas Pesenti, poi nell’azione decisiva (anche in questo caso una dozzina di unità), con lo stesso Fiaschi. Alla fine sono stati in tre a giocarsi il successo, con Baccio che ha preceduto Sowinski e Abenante, mentre dietro sono arrivati tutti frammentati.

“Tommaso sta attraversando un buon momento di forma – commenta il ds Roberto Miodini -, pur non essendo ancora al top. Sta facendo bene e ci auguriamo che possa crescere ancora nelle prossime gare. Più in generale, devo dire che oggi la squadra ha fatto quel che doveva in una gara che si è rivelata più dura del previsto per come è stata interpretata. Torniamo a casa senza rimpianti e con la voglia di fare sempre meglio

I prossimi impegni coincidono con il Trofeo Edil C (internazionale) a Collecchio sabato, la Vicenza – Bionde domenica e la Coppa Fiera di Mercatale, di nuovo in Toscana, martedì.

6/4/2019 – Terzo posto per Tommaso Fiaschi quest’oggi nella 70^ edizione della Milano – Busseto, gara Nazionale per Under 23, grande classica del calendario dilettantistico italiano. Il senese classe ’97, pur non essendo un velocista puro, è stato bravissimo a centrare il podio nella volata che su viale Pallavicino ha concluso la gara parmense, vinta da Zanoncello della Zalf davanti al suo compagno Ferri.

Un bel risultato, quello di Fiaschi, a cui va sommato il primo posto di Sebastian Castaño nella classifica dei gran premi della montagna. Lo scalatore colombiano è stato protagonista di un bell’attacco durante la seconda delle tre ascese verso Vigoleno, portando via una fuga di cui facevano parte anche Bartolozzi e Piccot, e vincendo tutti i restanti gpm. Una bella azione che il gruppo ha annullato solo nelle battute finali di gara, prima che la volata risultasse inevitabile.

Per la formazione diretta oggi da Roberto Miodini si tratta di una prestazione complessivamente molto buona, che dà morale in vista dei prossimi impegni: domani il Trofeo Piva, nel Trevigiano, e la Coppa Caduti di Reda, in Romagna, martedì la gara di Castiglion Fibocchi, in Toscana.

Le parole di Fiaschi dopo la gara: “Oggi ho avuto sensazioni positive, il bicchiere è sicuramente mezzo pieno anche perché, in volata, più di così non si poteva fare. Ora spero di continuare così e cercare anche di migliorare, per salire sul gradino alto del podio, facendo bene già dalle gare che mi attendono nei prossimi giorni, Reda e Castiglion Fibocchi. Ringrazio la squadra, lo staff, i compagni e gli sponsor: correvamo nella terra di molti di loro e ci tenevamo a fare bene. L’azione di Castaño è stata utilissima per noi, che siamo potuti rimanere tranquilli in gruppo, senza dover tirare. Sebastian è un corridore di valore e un ottimo uomo squadra, oggi lo ha dimostrato ancora una volta”.

ORDINE D’ARRIVO 70^ MILANO – BUSSETO: 1 Enrico Zanoncello (Zalf), 132 km a 40,8 km/h, 2 Gregorio Ferri (Zalf), 3 Tommaso Fiaschi (Beltrami Tsa – Hopplà – Petroli Firenze), 4 Luca Colnaghi (Colpack), 5 Luca Coati (Casillo Maserati), 6 Francesco Zandri (Maltinti), 7 Lucas Meunier (Chambery), 8 Mattia Bevilacqua (Team Franco Ballerini), 9 Daniel Smarzaro (Team Franco Ballerini), 10 Simone Piccolo (Casillo Maserati).

30/03/2019 – Mentre il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze è impegnato (fino a domenica) nella Settimana Internazionale Coppi e Bartali, due dei suoi atleti saranno al via domani della Gand – Welegem per Under 23 (prova valida per la Coppa delle Nazioni), in Belgio. Si tratta di Tommaso Fiaschi (classe ’97) e Matus Stocek (’99), convocati rispettivamente dalla nazionale italiana e da quella slovacca.
Una soddisfazione per entrambi, così come per tutta la squadra del team manager Stefano Chiari, che avrà due atleti al via di una delle più belle ed importanti classiche per Under 23.
Oltre all’atleta senese, della Nazionale azzurra faranno parte anche Ferri, Mazzucco, Mozzato, Venchiarutti e Zambelli, i quali saranno diretti da Marino Amadori.

Intanto, come detto, prosegue l’esperienza del Team alla “Coppi e Bartali”: dopo le prime tre giornate, tutti e sette gli atleti in maglia giallogrigiorossa sono ancora in gara, un dato non scontato vista la durezza del percorso e considerato che si tratta della squadra con l’età media più bassa fra quelle in gara, composta interamente da Under 23. Oggi si disputa la penultima tappa, un circuito pianeggiante a Crevalcore, nel Bolognese, mentre domani c’è il gran finale con la Fiorano – Sassuolo. Particolarmente bene si stanno comportando Filippo Baroncini e Thomas Pesenti, rispettivamente classe 2000 e ’99, che nelle due tappe più dure, quella di giovedì con arrivo a Sogliano al Rubicone e quella di ieri che partiva e arrivava a Forlì, sono rimasti a lungo nel gruppo principale, così come il colombiano Sebastian Castano.

Ieri invece, a San Michele di Piave, è arrivato il 7° posto di Tommaso Fiaschi nel Memorial Polese, gara Nazionale 
3/3/2019 – Ancora due piazzamenti per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze in questo weekend: ieri a San Michele di Piave (Treviso) è arrivato il 7° posto di Tommaso Fiaschi nel 26° Memorial Polese, mentre oggi a San Daniele Po (Cremona), nel 1° Trofeo B&P Recycling, Davide Ferrari ha chiuso in 6^ posizione.
La gara odierna si è conclusa dopo 135 chilometri con uno sprint a ranghi compatti, disturbato da una caduta a duecento metri dal traguardo che ha tagliato fuori anche il nostro Matteo Furlan. A fare la volata è stato comunque il lombardo (di Lissone) classe ’99, che pur non essendo ancora al top della forma ha trovato questo buon sesto posto (vittoria del romagnolo Nicolò Gozzi).
Ieri invece, nella classica trevigiana (gara Nazionale), la vittoria è andata a Giulio Masotto (Colpack), che ha regolato un gruppo di una cinquantina di unità, assottigliato dopo 156 chilometri di gara. Per Fiaschi, senese classe ’97, è arrivato un settimo posto che fa seguito al quinto ottenuto una settimana fa nel Gp La Torre. 

Due giorni di buone prestazioni da parte della squadra – commenta il ds Roberto Miodini -: sono arrivati due piazzamenti che, con un po’ di fortuna in più, avrebbero anche potuto essere migliori, ma per il momento va bene così. L’importante è che la squadra sia stata sempre presente nelle fasi cruciali di gara, correndo per vincere. Oggi poi, se Furlan non fosse caduto, sarebbe andata diversamente. Ma guardiamo avanti con fiducia: la condizione dei ragazzi non è ancora al top, com’è giusto che sia in questa fase della stagione, per cui abbiamo ampi margini di miglioramento”.

Domenica prossima la squadra del team manager Stefano Chiari tornerà in gara tra i professionisti, nel Gp Industria e Artigianato di Larciano (Pistoia), gara 1.HC, mentre in contemporanea una parte della squadra sarà impegnata nel Circuito di Sant’Urbano per Elite e Under 23 a Pianzano, in provincia di Treviso.

24/02/2019 – È andato in archivio con tre piazzamenti in top-10 il primo weekend di gare del calendario dilettantistico italiano per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, che si è aperto ieri con la 95^ Coppa San Geo nel Bresciano e la 32^ Firenze – Empoli, per chiudersi oggi con il 57° Gran Premio La Torre, nell’omonima frazione di Fucecchio (Firenze). 
Se alla San Geo (dove erano impegnati quattro atleti) non è arrivato alcun risultato (vittoria in solitaria del laziale Pizzo), diversamente è andata nelle due fare toscane: alla Firenze – Empoli il comasco Ottavio Dotti ha chiuso al settimo posto, stesso piazzamento replicato il giorno seguente al Gp La Torre, dove il miglior risultato però lo ha ottenuto il senese Tommaso Fiaschi, quinto.
Al di là dei risultati finali, la squadra è sempre stata fra le protagoniste nelle due gare toscane (ospite fra l’altro dello sponsor Hopplà di patron Claudio Lastrucci): sabato con Matus Stocek (che ha attaccato due volte nel finale) e lo stesso Dotti nella fuga dalla quale poi si è sganciato, a cinque chilometri dal traguardo, il quartetto andato a giocarsi il successo (ottenuto da Marcellusi della Palazzago); ieri ancora con Stocek, presente nel gruppetto di cinque atleti dai quali è evaso a una dozzina di chilometri dal traguardo Samuele Battistella (Dimension Data), andato a vincere in solitaria. Alle sue spalle il gruppo (meno di trenta unità) si è ricompattato, andando a disputare la volata per i piazzamenti. Da segnalare anche la fuga che al Gp La Torre ha visto fra i quattro protagonisti il romagnolo Matteo Domenicali, classe 2000, al debutto nella categoria.

Concludiamo questo weekend con tre piazzamenti – commenta il ds Orlando Maini –, che sono frutto di buone prove della squadra. Teniamo le cose positive e analizzeremo dove si poteva far meglio, per continuare a crescere. Nella Firenze – Empoli ad esempio potevamo azzardare qualcosa in più e avere maggiore attenzione nel finale, ma comunque avevamo due uomini nel gruppetto al comando nel momento topico della gara. Oggi a La Torre ha vinto il più forte, gli facciamo i complimenti, da parte nostra abbiamo poco da rimproverarci: proprio come ieri, siamo sempre stati presenti in ogni fase di gara”.