Il velocista marchigiano è rimasto chiuso in volata. Il team manager Chiari: “Prova comunque soddisfacente da parte di tutta la squadra”

25/04/2016 – Il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli torna dal weekend del 25 aprile con un buon quarto posto ottenuto da Rino Gasparrini quest’oggi a Nerviano, in provincia di Milano, nella 70^ Coppa Caduti Nervianesi. Il velocista marchigiano, che una settimana fa si era brillantemente imposto sul circuito di Cimetta di Codognè (Treviso), conquistando il secondo successo stagionale, stavolta non è riuscito per un pelo, pur essendo in rimonta, a centrare il piazzamento sul podio: colpa soprattutto di una pericolosa sbandata del gruppo a 250 metri da traguardo che non ha permesso a Gasparrini di esprimere tutta la sua potenza in una volata lineare. La vittoria è andata al veronese Mattia De Mori (Delio Gallina), che ha preceduto Marco Gaggia (Zalf) e Leonardo Bonifazio (Viris Maserati).

Purtroppo Rino è rimasto chiuso da una paurosa sbandata del plotone e non è riuscito a far partire la sua volata – spiega il team manager del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli Stefano Chiari -. Peccato perché stava bene, ma portiamo comunque a casa un piazzamento che dà continuità alla nostra presenza nelle parti alte degli ordini d’arrivo. Inoltre sono soddisfatto perché oggi tutta la squadra ha lavorato bene: abbiamo chiuso noi su una fuga che a meno di 20 chilometri dal traguardo aveva 45” di vantaggio sul gruppo, e non è cosa da poco. Poi le volate sono spesso un terno al lotto, ma da Nerviano torniamo a casa con ulteriore fiducia”.

Nessun piazzamento invece è arrivato dagli altri due appuntamenti del weekend, la 50^ Piccola Sanremo a Sovizzo (Vicenza) e la 71^ edizione del Gran Premio della Liberazione a Roma. Specialmente in quest’ultima gara, una delle più prestigiose al mondo per Under 23, la squadra biancorossonera non ha avuto fortuna, tra forature e cadute (fortunatamente senza gravi conseguenze). Resta comunque l’orgoglio di aver partecipato ad una grande giornata di sport nel suggestivo scenario del circuito delle Terme di Caracalla.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.